Don Antonello trasferito. Monta la protesta dei parrocchiani del Buon Pastore

CASERTA – La notizia che più ha interessato i lettori casertani negli ultimi giorni è stata sicuramente la decisione del Vescovo del capoluogo di attivare una rotazione di parroci. Nella suddetta  rotazione  don Antonello Giannotti passerà dalla parrocchia del Buon Pastore a quella di Nostra Signora di Lourdes. Al suo posto, al Buon Pastore don Michele Della Ventura, mentre don Pierino Pepe, attuale parroco della chiesa di Lourdes, andrà a Puccianiello alla  chiesa di Sant’ Andrea. La notizia ha stupito tutti. In modo particolare i parrocchiani del Buon Pastore, chiesa frequentatissima da casertani e non solo, tanto che don Antonello celebrava lì messa ogni ora, fino alle undici di sera ed aveva fornito di panche lo spazio antistante la chiesa per assicurare un posto a sedere ai tanti fedeli che in alcuni orari erano piuttosto numerosi. Don Antonello, un vero e proprio punto di riferimento tanto religioso quanto socio – culturale, promotore di iniziative che hanno rinsaldato la comunità del quartiere arricchendola e motivandola.
Esultano i cittadini del rione Acquaviva, un quartiere afflitto da  problemi enormi. Non a caso la scelta di trasferire don Antonello proprio lì, questa infatti la motivazione, per operare un rilancio e una riqualificazione che abbia come fulcro la parrocchia. Dal lato opposto della città c’è invece chi, giustamente, proteste e dissente. I parrocchiani non ci stanno, non vogliono perdere il loro parroco e minacciano di occupare la chiesa. La protesta è in atto e, a questo punto, probabilmente nei prossimi giorni, vi notizieremo in merito a sit-in e manifestazioni.