E Il Socialista Raffaele Piazza l’ Assessore in quota Popolari e Riformisti. I ringranziamenti del consigliere Iannucci.

Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere comunale psi Gianluca Iannucci.

“In questo momento parole come sufficienza, derisione, snobismo potrebbe influenzare e caratterizzare il mio intervento, ma farei un torto al grande lavoro svolto in questi anni. Come mi insegnò mio nonno ‘i grandi piaceri sono muti’.

Innanzitutto voglio dedicare questo risultato, che deve essere considerato solo una tappa intermedia, a tutta la famiglia di un amico che ci ha lasciato troppo presto non senza continuare a seguirci da lassù ed incitarci a non mollare la presa.

Un ringraziamento al sindaco Marino che continua a dare una risposta ai tanti critici e scettici: e cioè che il lavoro paga sempre. Sopratutto quando ci si mette passione.
Un ringraziamento al PSI di nuovo corso.

Dal segretario Maraio che ci segue e ‘bacchetta’ ogni giorno ma che ci lascia anche quello spazio giusto di manovra per affermare la pluralità di vedute base dell’ideologia socialista.
Al segretario regionale Michele Tarantino e ai componenti il coordinamento provinciale. Ora sotto con il lavoro per il prossimo appuntamento elettorale.”
Domanda: il tutto proprio nei giorni del ventennale ricordo di Craxi.
Una soddisfazione in più e stiamo cercando di liberarci dagli impegni per poterci recare ad Hammamet.

Colgo l’occasione per stigmatizzare il giudizio sulla vita politica, e sottolineo politica, di Bettino Craxi.
L’editoriale del direttore del fatto quotidiano è qualcosa che rasenta la cialtroneria.
Al netto delle condanne, il direttore Travaglio ha elencato una serie di atti politici che avrebbero,a sua detta, mandato questo paese allo sfascio e che non avesse imbroccata una.
Ho preparato un documento, che spero di consegnare al nostro segretario, nel quale evidenzio errori, decontestualizzazioni e conclusioni di fatto non rispondenti alla realtà.
Questo è un paese strano. Si è riabilitato il lavoro di Andreotti, a mezzo serie tv simpatizziamo per de pedis, giuseppucci, vallanzasca, si danno permessi premi a uno dei fratelli savi (uno bianca), si chiede la riabilitazione per Brusca e Bettino Craxi è stato il più grande criminale d’Italia?
Non voglio nè giudicare nè parlare di quel periodo perché si aprirebbero vari capitoli, come quello del “clima infame”, e le sentenze vanno sempre rispettate, ma buttare fango sul periodo di governo del PSI per fare chissà quale ricostruzione storica non l’accetto.
Spero che il mio documento serva a qualche compagno più auterovole di me che possa far luce e sgombrare finalmente il campo da tutte queste cialtronerie.”
Per chiudere:
“In definitiva quando siamo partiti tanta gente ci rideva dietro chiedendoci ‘ma i socialisti esistono ancora?’.
Noi siamo troppo rispettosi delle persone per avere lo stesso atteggiamento, però un certo godimento ci pervade. Ma è giusto un attimo perché ora sotto a lavorare ventre a terra ancor di più.
Ci aspettano altri traguardi.