È possibile adottare un cane poliziotto

Gli ex cani poliziotto possono essere adottati sia da privati cittadini che da associazioni ma è necessario, in ogni caso, che siano persone che abbiano esperienza con cani da guardia o da difesa.

CASERTA – Adottare un cane poliziotto: si può! Anche per i cani della polizia arriva l’ora della pensione e dopo anni di lavoro sono rimossi dal loro incarico. Generalmente è affidato al conduttore con il quale ha condiviso anni di esperienze ma non sempre il poliziotto ha la possibilità di vivere in compagnia del suo ex compagno a quattro zampe. Così è nata l’idea dell’adozione.

Se hai intenzione di adottarne uno e sei disposto a donargli un po’ del tuo tempo ti consigliamo di visitare ogni tanto questa pagina. Gli ex cani poliziotto possono essere adottati sia da privati cittadini che da associazioni ma è necessario, in ogni caso, che siano persone che abbiano esperienza con cani da guardia o da difesa. Nelle schede sono descritti anche i profili psicologici dei cani in adozione per consentire a chi vuole prenderli con sé una valutazione appropriata dell’impegno che intende assumere.

Se aspirate a prendere con voi uno dei cani dovete compilare la domanda di adozione B1 (pdf 12 KB) e inviarla per consegna diretta, raccomandata A.R. (o via fax 0646521466) al Centro di Coordinamento dei servizi a Cavallo e Cinofili – Via Via Aurelia Km37,825 – 00055 Ladispoli – Rm. PEC: coordservizicavalloecinofili.ladispoli.rm@pecps.poliziadistato.it. Se per qualche motivo ci ripensate o non avete più la possibilità di adottare un cane è obbligatorio compilare la dichiarazione di revoca B4 (pdf 7 KB) che va inviata allo stesso indirizzo. Dopo aver valutato le schede il Centro deciderà le assegnazioni.

All’atto del ritiro il futuro padrone sosterrà un colloquio di verifica della compatibilità caratteriale con il cane e della capacità necessaria alla gestione dell’animale. Se entro 15 giorni l’interessato non procederà al ritiro del cane verrà considerato rinunciatario e l’ex poliziotto a quattro zampe sarà assegnato ad un altro cittadino.

MODELLO B1
Al Centro di Coordinamento dei Servizi a Cavallo e Cinofili Via Aurelia km 37,825 00055 LADISPOLI (RM) OGGETTO: Richiesta di adozione di cane di Polizia dichiarato non più idoneo allo svolgimento dei servizi d’istituto. Il sottoscritto ______________________________ nato a ________________(____) il __________ residente a _____________________________(____) in via __________________________nr.___ telefono _______________________ fax ____________________ cell. ______________________ e-mail ____________________@________________ PEC __________________@_____________ in qualità di legale rappresentante dell’associazione _______________________________ di cui si allega copia dell’atto costitutivo, chiede di poter adottare il seguente cane di Polizia, dichiarato non più idoneo allo svolgimento dei servizi d’Istituto e attualmente ospitato presso: [ ] il Centro di Coordinamento dei Servizi a Cavallo e Cinofili di Ladispoli (RM) [ ] la Squadra Cinofili di _______________________(___) nome del cane razza data di nascita lo scrivente, consapevole delle responsabilità giuridiche derivanti dalla resa di false attestazioni, dichiara: di non aver mai riportato alcuna condanna penale o di aver ottenuto la riabilitazione; di non essere sottoposto a misure di sicurezza o prevenzione; di garantire la custodia del cane nelle più adeguate condizioni di mantenimento, sia sotto il profilo igienico – sanitario sia sotto quello psicologico e affettivo; di procedere senza indugio alla regolarizzazione degli adempimenti amministrativi prescritti dalla normativa vigente connessi con la proprietà del cane; di consentire visite periodiche da parte dell’amministrazione della P.S. presso il luogo di custodia del cane, finalizzate alla verifica della sussistenza di adeguate condizioni di mantenimento; 2 di essere disponibile a sostenere, all’atto dell’eventuale futura consegna del cane, un colloquio informativo con personale tecnico dell’amministrazione della P.S., finalizzato ad illustrare in maniera esauriente gli aspetti essenziali del carattere e delle condizioni sanitarie del cane per verificare, ai fini della definitiva assegnazione, gli aspetti di reciproca compatibilità sotto l’aspetto etologico; di procedere, in caso di accoglimento della presente istanza, al ritiro del cane dal ricovero di servizio, ovunque esso si trovi, entro il termine perentorio di gg. 15 decorrenti dalla data di notifica dell’accoglimento della domanda pienamente consapevole che, decorso tale termine, verrà considerato rinunciatario. La presente istanza verrà inviata all’Ufficio in indirizzo mediante consegna diretta, raccomandata, fax o PEC. luogo e data firma del richiedente _____________________________ ________________________________.