F.D.I.-Giusti/ Mariano :Campetti Nike .”Chiediamo immediato rispetto delle regole”

 FdI-Giusti/Mariano : Il Comune di Caserta ed i suoi rappresentanti non fanno rispettare l'Ordinanza  59 del 01/07/2020 del Governatore De Luca.

Caserta. In data 01/07/2020 il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha emesso l’ordinanza 59 relativa a ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.Al punto 6 è previsto con decorrenza 06/07/2020 la ripresa degli sport di contatto, nella stretta osservanza delle misure precauzionali di cui al Protocollo allegato sub 2 al presente provvedimento.

Il giorno 06 sono stati riaperti al pubblico i campi NIKE – Playground “Emanuele Gallicola” siti in Via Giuseppe Maria Bosco di proprietà comunale.Sicuramente la ripresa delle attività sportive è un’ottima cosa e da modo ai ragazzi di fare sport gratuitamente ed in modo sano, ma sappiamo tutti che l’epidemia Covid-19 non è finita. Ogni giorno ci sono nuovi focolai in tutta Italia e quindi è necessario far rispettare le misure che i nostri Governanti impongono per la tutela della ns salute.

Basta un unico ragazzo positivo al COVID-19 per mettere a rischio decine se non centinaia di persone a Caserta.Nell’ordinanza è prevista la ripresa degli sport di contatto nello stretto rispetto dell’allegato sub2.L’allegato tassativamente prevede che:

·         L’accesso alla sede dell’attività sportiva (sede dell’allenamento o della gara) potrà

avvenire solo in assenza di segni/sintomi (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria,

alterazione di gusto e olfatto) per un periodo precedente l’attività pari almeno a 3

giorni. Inoltre, all’accesso dovrà essere rilevata la temperatura corporea: in caso di

temperatura > 37.5 °C non sarà consentito l’accesso.

·         Il registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione

sportiva (es. atleti, staff tecnico, dirigenti sportivi, massaggiatori, fisioterapisti, etc)

dovrà essere mantenuto per almeno 14 giorni.

·         corretta prassi igienica individuale (frequente igiene delle mani con prodotti

igienizzanti; starnutire/tossire evitando il contatto delle mani con le secrezioni

respiratorie; non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; non condividere

borracce, bottiglie, bicchieri), ecc. ecc.

 

Di tutto ciò non è stato fatto nulla, i campetti vengono aperti la mattina e chiusi la sera e nulla più, nei campi ci sono decine di ragazzi che giocano senza alcuna precauzione e controllo.

La cosa più grave e che il Sig. Sindaco Marino è stato informato della cosa il giorno 6 luglio stesso ma non ha ritenuto di prendere alcun provvedimento affidandosi forse alla Dea Bendata, ma un buon amministratore deve per prima cosa agire per il bene della cittadinanza e mai come in questo caso la sua inerzia potrebbe essere fatale.

Ci si aspetta quindi che il Sindaco intervenga immediatamente per porre fine a questa gravissima situazione.