AGM Servizi Sanitari 582×215

Forza Italia invita il Comune a dichiarare se intende o meno organizzare o potenziare un centro estivo

Il Comune deve, entro mercoledì 10 giugno, rispondere e restituirla alla Regione per dichiarare se intende o meno organizzare o potenziare un centro estivo

SAN NICOLA LA STRADA – Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente il testo della richiesta inviata, nelle giornata di martedì 9 giugno 2020, tramite PEC al protocollo del comune di San Nicola la Strada da parte del Coordinamento cittadino di Forza Italia: “Al Sindaco Vito Marotta, ai componenti della Giunta, ai Consiglieri comunale. Oggetto: “Potenziamento centri estivi”.

Su istanza del coordinamento cittadino di Forza Italia San Nicola la Strada: Premesso che l’articolo 105 del Decreto Legge 34/2020 (DL Rilancio) prevede, per l’anno 2020, un’integrazione del Fondo per le politiche della famiglia per un importo pari a 135 milioni di euro, affinché sia erogato ai Comuni per il potenziamento, anche in collaborazione con istituti privati, dei centri estivi diurni, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa, durante il periodo estivo, per le bambine e i bambini di età compresa tra 3 e 14 anni;

Considerato che lo stanziamento è, altresì, finalizzato a contrastare la povertà educativa, al fine di recuperare quanto perso in termini di offerta educativa e culturale; Vista le modalità di ripartizione del suddetto fondo sono stabilite con decreto che ripartisce gli stanziamenti riservando la misura del 10 per cento per il finanziamento dei progetti volti a contrastare la povertà educativa e la restante quota al potenziamento dei centri estivi e dei servi socioeducativi;

Considerato che è partita dalla Regione Campania un’apposita scheda volta ad acquisire la disponibilità dei Comuni a realizzare le attività rivolte ai bambini dai 3 ai 14 anni, scaricabile dal sito dell’Anci Campania. Il Comune deve, entro mercoledì 10 giugno, rispondere e restituirla alla Regione per dichiarare se intende o meno organizzare o potenziare un centro estivo.

In Campania il Ministero per la Famiglia ha messo a disposizione il 9,98% dello stanziamento, pari a 13 milioni e 473 mila euro. La disponibilità dei singoli Comuni verrà inoltrata dalla Regione Campania al Ministero per la Famiglia; Vista l’imminente scadenza; Premesso quanto sopra Propone alla S.V. di aderire, ove ancora non fosse stato fatto, all’iniziativa di cui sopra. F.to Francesco BASILE, Coordinatore cittadino FI”.