Giornate Confraternali edizione 2019

A Puccianiello dal 13 al 14 settembre

Fervono i preparativi per la manifestazione “Giornate Confraternali edizione 2019” che si terrà a Puccianiello i prossimi 13 e 14 settembre. Il programma è già bello e pronto e questo significa che a lavorarci sopra è stato un ottimo gruppo, sia perché è riuscito a mettere su una manifestazione che si prevede proficua sotto il profilo culturale, sia perché ha superato i più disparati problemi organizzativi che bisogna fronteggiare.

Il cortile parrocchiale della chiesa di Sant’Andrea apostolo di Puccianiello sarà la straordinaria cornice in cui si svolgeranno le attività programmate. L’intera manifestazione gode del patrocinio della Confraternita del SS.mo Corpo di Cristo e Rosario, guidata dal priore Ciro Nunziante.

Si partirà alle ore 20.30 di venerdì 13 con lo spettacolo teatrale presentato dall’artista Jury Monaco intitolato “L’Arte alla Corte… Parrocchiale. Il Teatro di Jury Monaco”. Il giovane artista, che ha collaborato con i fratelli Giuffrè e con altri importanti nomi del teatro napoletano, delizierà gli spettatori con le sue esibizioni, ricche di momenti esilaranti attraverso mimiche ed espressioni visive coinvolgenti.

Il giorno successivo, sabato 14 settembre, sempre con inizio alle 20.30 ci sarà lo spettacolo “PuccianiellArt…radici e tradizioni!”. Si tratta di uno spettacolo che ha un’altissima finalità culturale: il recupero della memoria storico-culturale di Puccianiello, attingendo a piene mani dai fatti storici e dalle tradizioni. Infatti, il leit-motiv di quest’anno sarà quello di riproporre le tante manifestazioni popolari canore, musicali, teatrali e carnascialesche che si sono tenute nel passato a Puccianiello.

Gli organizzatori, infatti, riproporranno alcune vecchie canzoni nate a Puccianiello più di un secolo fa, per la precisione tra il 1909 ed il 1914, nonché dei canti in onore di Maria SS. la Bruna, veneratissima da tutto il popolo puccianiellese e dai fedeli delle frazioni limitrofe. Questo appassionante mondo canoro e musicale sarà a cura di artisti locali che si cimenteranno nel presentare le canzoni ed alcuni momenti, fissati nella memoria degli anziani del paese e trasmessi ai più giovani, della “Piedigrotta di Puccianiello” del 1934, nonché del festival di canzoni e poesie dal titolo “Voci Nuove” tenutosi nel 1965 e 1966. Ovviamente, forte della grande tradizione carnevalesca, che vede Puccianiello depositaria di alcune farse, verrà riproposta anche la farsa dei Pullicinielli, farsa ripresa negli Settanta dal maestro concertatore Bianco Iannucci. Ed è proprio a lui che è dedicata l’intera manifestazione, perché negli anni passati si diede da fare moltissimo, coadiuvato da tanti compaesani, nel riprendere e tutelare diverse tradizioni puccianiellesi.

La riproposizione della tradizione puccianiellese sarà affidata a Gennaro Mingione e Peppe Bruno, che formano il gruppo “Napoli in Duo”, a Silvana Fusco, Carlo Gentile, Mariantonietta Viglione, Peppe Carpentieri, Leonardo Caporale, Tonino Carnevale, Salvatore Valentino, Mimmo Nargiso, Rodolfo Sacco e Mimmo Vanorio. Si tratta di un nutrito e qualificato gruppo di puccianiellesi che già da qualche anno si sta dando da fare per far rinverdire i fasti della memoria storico-culturale di Puccianiello, una delle frazioni più vivaci, sotto il profilo delle attività culturali, del territorio comunale di Caserta.