Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

I gioielli di Pompei | Ritornano alla luce i preziosi dell’Epoca d’Oro

Fino ad agosto ritorna a splendere una ricca selezione di monili dell’area cicladica e pompeiana

Fino al 5 agosto, nella Palestra Grande degli scavi di Pompei sarà allestita la mostra dal titolo “Vanity: storie di gioielli dalle Cicladi a Pompei”. Una ricca selezione di monili dell’area cicladica e pompeiana saranno messi a confronto in un elegante percorso di stili e di civiltà che trovano nella vanità e nell’ostentazione della ricchezza un punto in comune.

I preziosi e i semi preziosi, dalle gemme alle armille in oro, argento e bronzo, provenienti da Delos e dalle altre Cicladi, saranno esposti accanto ai gioielli rinvenuti a Pompei, ma anche in altri siti campani, tra cui Longola, Sarno, Paestum, Oplontis, Terzigno ed Ercolano. 
Presso il Parco Archeologico di Ercolano, invece, potranno essere approfondite le conoscenze di gioielli ercolanesi, nella mostra “SplendOri”, visitabile fino al 30 settembre.

La mostra di Pompei, inaugurata dal direttore ad interim Alfonsina Russo, è stata promossa e curata da Massimo Osanna, ex direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, e da Demetrios Athanasoulis, Eforo delle Cicladi, ed è coordinata da Annamaria Mauro, architetto del Parco Archeologico di Pompei.

Vanity: storie di gioielli dalle Cicladi a Pompei

L’iniziativa è nata grazie alla collaborazione tra Parco Archeologico di Pompei ed Eforia delle Cicladi. Il loro lavoro permetterà una tra le più ampie realizzazioni di programmi comuni di studio, ricerca, promozione e ampliamento della conoscenza delle rispettive realtà archeologiche.

Pompei e Delos presentano un eccezionale stato di conservazione dell’architettura pubblica e residenziale risalente all’epoca d’oro del II secolo a.C.. Delos e Pompei ritornano a dialogare dopo secoli. Ad accomunarli era un’economia in espansione e se Delos è riuscita a stringere forti rapporti con l’Italia e in particolare con la Campania, non bisogna dimenticare che il territorio pompeiano ha instaurato un unico dialogo con il mondo greco e quello romano.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale