Il bordo del deserto opera prima di Gabriele Discetti

Ad Alterum, in San Nicola la Strada, mercoledì 13 giugno

Il salotto letterario di Alterum domani pomeriggio 13 giugno con inizio alle ore 18.30 ospiterà la presentazione del libro di Gabriele Discetti Il bordo del deserto.

Alterum ha sede a San Nicola la Strada. È un’associazione culturale, diretta da Titti D’Abbraccio, che si sta sempre più contraddistinguendo in varie attività culturali, dando la possibilità a vari artisti, letterati, fotografi di poter presentare le proprie opere.

Il libro ci parla del dramma della guerra in Siria, evidenziando lo sforzo di chi, vivendola in prima persona, cerca ogni giorno di superare le disgrazie praticate dall’ “infetta della mano della guerra”, ci suggerisce Shakespeare, per poter riaffermare la propria umanità. Il protagonista è un adolescente, Sahil, che ha una sorella più grande di lui ed è figlio di due chirurghi. La sua vita scorre tranquilla tra l’attività scolastica e la cotta per Aeesha, una ragazza che abita vicino a lui. Tutta questa tranquillità subisce un considerevole sussulto, allorché nel suo quartiere arriva uno straniero. È l’inizio della sua storia, ma è l’inizio della guerra. Di punto in bianco Sahil si trova a dover essere grande, deve affrontare tutti i problemi che la guerra pone e che esige risposte immediate, il che significa dimenticarsi della sua adolescenza e crescere velocemente per poter proteggere ciò che ha di più caro.

A conversare con il giovane autore vi sarà Maria Luisa Labriola a “Leggo letteratura contemporanea” e fondatrice del “Gruppo campano Eduardo De Filippo”.

L’autore è giovanissimo. Nato a Napoli a marzo del 1192 vive a Casagiove. Dopo aver conseguito la maturità scientifica al Liceo Manzoni di Caserta, si laurea all’Orientale di Napoli in Lingue e culture orientali. Viaggi e lingue (ne conosce approfonditamente ben tre: inglese, giapponese e coreano) costituiscono la sua finalità. Gabriele Discetti, mosso per la sua grande passione per l’Oriente, intraprende tantissimi viaggi: Giappone, Corea del Sud, ma anche Stati Uniti, Spagna e Regno Unito, non disdegnando di conoscere la stessa Italia, ricca di storia, cultura ed arte. Forte della sua laurea coltiva un grande interesse per la letteratura straniera e per le culture ‘altre’. Inoltre, amante dello sport, è anche cintura nera di Shotokan.