Il Sindaco Andrea Pirozzi fa chiarezza dopo la disinformazione operata dai giornali. RIPORTIAMO LA SUA NOTA STAMPA

SANTA MARIA A VICO –  In relazione all’incendio che il giorno della vigilia di Natale ha visto la distruzione di un convoglio ferroviario di proprietà EAV S.r.l. presso la Stazione Ferroviaria di Santa Maria a Vico è necessario far sentire la voce di quest’Amministrazione, soprattutto a seguito della disinformazione che alcune associazioni locali hanno operato sui social network, poi riprese da giornali on line. Di seguito riportiamo la nota stampa del Sindaco Andrea Pirozzi.

– Il 24 dicembre scorso alle ore 14:30 circa veniva incendiato da alcuni minorenni, già individuati dalla locale Stazione dei Carabinieri nel giro di poche ore, un convoglio di proprietà di EAV S.r.l., depositato in area ferroviaria e già oggetto di vandalizzazione nei mesi scorsi. Personalmente ho sollecitato più volte EAV S.r.l. a rimuovere quel convoglio, seppur depositato su aree private, perché ricettacolo di balordi. Ciò non attenua la ferma condanna nei confronti di coloro che hanno appiccato l’incendio ad una proprietà di EAV S.r.l. in un’area di proprietà della Regione Campania.

L’incendio è divampato molto velocemente. Subito sono intervenuti il nostro nucleo di Protezione Civile e la Polizia Locale, cui va sempre il mio ringraziamento e quello dell’Amministrazione che guido. Appena avvisato mi sono recato sul posto e mi sono trattenuto fino alle ore 21:00 circa onde garantire la collaborazione attiva del Comune con gli organi intervenuti. Alle ore 17:30 l’incendio era stato già domato dal Corpo dei Vigili del Fuoco di Caserta che, con grande tempestività, è intervenuto. Del fatto è stata immediatamente informata la Prefettura che ha coordinato le operazioni ed avvisato l’ARPAC per la valutazione di eventuali misure precauzionali per la salute pubblica. L’ARPAC, intervenuta, non ha ritenuto ci fossero estremi per emanare avvisi per la tutela della salute pubblica. Si è, altresì, riservata un monitoraggio dell’aria nella zona nei prossimi giorni e disporre la bonifica dell’area a cura della proprietà EAV. Tra l’altro, secondo quanto comunicato dai dirigenti EAV, il convoglio non conteneva amianto. Il magistrato di turno della Procura di Santa Maria Capua Vetere non ha ritenuto disporre il sequestro del convoglio incendiato onde consentire la rimozione del mezzo. Cionondimeno il sottoscritto solleciterà formalmente EAV S.r.l. affinché si rimuova la carcassa del treno quanto prima.

Colgo l’occasione per ringraziare quanti, in un giorno festivo, hanno contributo, con professionalità e spirito di servizio, a contenere gli effetti per la salute pubblica. Ringrazio il Corpo dei Vigili del Fuoco di Caserta per la grande capacità e la solerzia nello svolgimento del proprio compito. Ringrazio il Prefetto e l’ARPAC per l’intervento. Ringrazio, in particolare, la locale Stazione dei Carabinieri per aver in tempo record e con grande professionalità individuato i responsabili.

È opportuno, altresì, rivolgere un pensiero a chi, sui social, ha creato un ingiustificato allarme tra i cittadini di questa comunità, mistificando la realtà. Tale comportamento ha ingenerato nei nostri cittadini una preoccupazione per la salute pubblica non giustificata dai fatti. Tra l’altro questa Istituzione, qualora ci fossero stati rischi concreti per la salute pubblica, secondo le disposizioni gli organi di settore, così come concordato con la Prefettura avrebbe, come d’uso, informato i propri concittadini ed attuato misure di protezione e salvaguardia.

Nell’assicurare che il nostro compito istituzionale non si fermerà, resto sempre a disposizione della mia comunità e colgo nuovamente l’occasione per augurare buone feste ai miei concittadini. –