IUS SOLI. Fratelli d’Italia si OPPONE. L’On. PETRENGA:”E’ incomprensibile l’accelerazione che si vuole dare all’iter legislativo. La nostra opposizione sarà ferma e determinata”

di Redazione

CASERTA – Fratelli d’Italia di Caserta si oppone con fermezza alla palesata volontà della maggioranza di calendarizzare la proposta di legge sullo ius soli anche alla luce delle recenti affermazioni del ministro dell’interno Marco Minniti.

“E’ incomprensibile – esordisce la coordinatrice cittadina del capoluogo, l’on. Giovanna Petrenga – l’accelerazione che si vuole dare all’iter legislativo su di un argomento cosi delicato che invece necessiterebbe di una profonda e ponderata discussione, anche in ragione del fatto che tale importante decisione verrebbe presa da un parlamento che ha, di fatto, concluso la propria spinta legislativa stante l’ imminenza delle prossime elezioni politiche. Se il centro sinistra ritiene che tale argomento rappresenti una delle priorità a cuore degli italiani lo includa nel proprio programma elettorale da presentare agli elettori. Noi di FdI riteniamo, viceversa, che altri argomenti assumano priorità per gli italiani quali : il lavoro, la sicurezza nelle città, la tutela dei cittadini e delle imprese nei confronti delle banche e la regolamentazione puntuale dei flussi migratori”.

“Nel merito – continua l’On. Petrenga – Fdi si oppone a questo progetto di legge per due ordini di motivi: in primo luogo perché esiste già una normativa disciplinante il riconoscimento della cittadinanza agli stranieri che viene concessa dopo 10 anni di permanenza dell’ immigrato nel territorio nazionale e in secondo luogo perché dalla lettura del testo del progetto di legge si evince chiaramente l’ applicazione di una sorta di sanatoria per tutti gli immigrati risiedenti in Italia anche da pochi anni esautorando i necessari controlli prodromici all’accertamento delle condizioni per il riconoscimento della cittadinanza”.

“Pertanto – prosegue l’On. Petrenga –  è nostra intenzione organizzare nelle prossime settimane, in linea con quanto già proposto dalla nostra leader nazionale Giorgia Meloni e che ha portato a raccogliere in pochi giorni gia’ 100.000 firme, dei gazebo per tutto il territorio provinciale, partendo proprio dalla citta’ capoluogo la cui organizzazione sarà affidata al consigliere comunale Stefano Mariano coadiuvato dai componenti della segreteria cittadina, per portare a conoscenza dei cittadini le reali conseguenze che tale proposta di legge potrebbe portare ed, al contempo, avviare anche in provincia di Caserta la raccolta firme da depositare in parlamento contro l’approvazione di tale legge”.

“La nostra opposizione sarà ferma e determinata – conclude la Petrenga – che non si esaurirà nel caso in cui questa legge venisse approvata essendo già pronti ad organizzare la raccolta delle firme necessarie per proporre il referendum abrogativo”.