La Città di San Nicola la Strada rende omaggio al soprano di fama internazionale Rosa Feola

L’artista ha vinto lo scorso mese di marzo il prestigioso “Premio Speciale Golden Opera per la New Generation” nell’ambito degli Oscar della Lirica. Il premio colma una lacuna della Città sannicolese in quanto da anni nessuno ha mai riconosciuto pubblicamente il grande valore di questa sua concittadina.

San Nicola la Strada ha reso omaggio nel pomeriggio di lunedì, 10 giugno 2019, alla sua figlia illustre e fresca vincitrice del “Premio Speciale Golden Opera per la New Generation” nell’ambito degli Oscar della Lirica: Rosa FEOLA. L’iniziativa, nata da un’idea del Sindaco Vito MAROTTA e dell’assessore Lucio Bernardo, vuole con un simbolico riconoscimento celebrare la cittadina sannicolese Rosa FEOLA, soprano di fama mondiale, figlia dell’ex dipendente Giovanni FEOLA da pochi mesi collocato in pensione.

Alle ore 18,30, presso la Sala Consiliare del Comune sannicolese, alla presenza di un numeroso pubblico e di una folta rappresentanza politica, il Sindaco Vito MAROTTA, unitamente all’Assessore Lucio BERNARDO ha consegnato al soprano una targa. Nel corso della cerimonia, il numeroso pubblico presente nell’Aula si è alzato in piedi e con una “standing ovation” di diversi minuti ha reso omaggio alla soprano facendole sentire tutto il proprio “Amore”.

La targa consegnata riportava la seguente motivazione: “A Rosa FEOLA, in occasione del Premio New Generation, conferitole durante la cerimonia dell’Oscar della Lirica 2019, la Città di San Nicola la Strada celebra il prestigioso riconoscimento, attribuito al miglior nuovo e giovane talento lirico per le doti interpretative e artistiche, auspicando per la sua Ambasciatrice nel mondo sempre maggiori e prestigiosi successi”. Parole semplici che, però, hanno un grande valore affettivo di una comunità che, conscia di essere stata “distratta” nel corso degli ultimi anni, ha voluto pubblicamente riconoscere il grande valore di questa sua concittadina. “Con questa pergamena” ha detto il Sindaco Vito Marotta – “abbiamo voluto celebrare il successo della nostra concittadina, la sua bravura, la possanza della sua voce che sono note in tutto il mondo.

Con questo semplice ma sentito gesto simbolico abbiamo voluto farle sapere che la sua città natale, quella dove ha scelto di continuare a vivere, quella dove torna a rifugiarsi dopo le tante tournee o performance canore in giro per il mondo, la ama, la apprezza, la segue con affetto e le augura una carriera lunga e ricca di successi. E soprattutto comunicarle quanto i sannicolesi, e credo tutti i cittadini campani, siano orgogliosi di lei. Rosa Feola è la nostra ambasciatrice nel mondo”. Il Sindaco Vito Marotta, fresco della elezioni alla carica di Sindaco nel 2015, si congratulò con lei in relazione allo spettacolo del 18 giugno 2015 di cui la soprano sannicolese Rosa Feola è stata protagonista al Ravenna Festival.

Si trattava della “cantata per voce recitante, soprano e piccola orchestra” allestita dal premio Oscar, Nicola Piovani per la seconda tappa del viaggio nella “contemporaneità dantesca” di Ravenna Festival 2015 che venne trasmessa su Rai 5 per il Ravenna Festival. “Sono davvero orgoglioso” – affermò Vito Marotta – “di essere il primo cittadino del soprano Rosa Feola che potremo ammirare stasera su Rai 5. Rosa è l’esempio per tutti i giovani sannicolesi e non di come una passione assecondata con studi, esercizi e tanto e lavoro, possa portare in alto. A lei vanno le mie personali congratulazioni e della sua città che rappresento con orgoglio”. Rosa Feola ha cominciato a studiare pianoforte all’età di 5 anni, grazie soprattutto alla sua famiglia che avviava tutti allo studio della musica, a cominciare dagli zii paterni ai cugini. Nata nel 1986, è entrata a far parte del Coro dell’Accademia musicale di San Nicola la Strada della M° Mena SANTACROCE e, successivamente, studia canto con il M° Mara NADDEI diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Statale “Giuseppe Martucci” di Salerno nel 2008.

Si perfeziona in Opera Studio presso l’Accademia di Santa Cecilia con Renata Scotto, Anna Vandi e Cesare Scarton. Vincitrice del 2° Premio, Premio speciale Zarzuela e Premio Rolex del pubblico al “Concorso Internazionale Operalia 2010” presieduto da Placido DOMINGO e tenutosi al Teatro Alla Scala di Milano. Debutta nel ruolo di Corinna ne “ Il viaggio a Reims “ di G. Rossini all’Accademia di Santa Cecilia diretta dal M° Kent Nagano; è poi Adina ne “L’elisir d’amore ” di G. Donizetti al Teatro Dell’Opera di Roma diretta dal M° Bruno Campanella e alla Deutsch Oper Berlin dove ha anche debuttato Micaela nella “Carmen” di G. Bizet, Susanna ne “Le nozze di Figaro” di W.A. Mozart al Teatro La Fenice di Venezia, Servilia ne “La Clemenza di Tito” di W.A. Mozart a Bremen, Dortmund, Londra e Parigi con il M° Louis Langrée, Zerlina nel “Don Giovanni” di W.A. Mozart al Palau de les Arts di Valencia sotto la direzione del M° Zubin Mehta, Musetta ne “La Bohème “ di G. Puccini e Serafina ne Il campanello di G. Donizetti al Real Teatro di San Carlo in Napoli

e nella stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma a le Terme di Caracalla, Ines ne “ I due Figaro “ di S. Mercadante al Salzburger Festspiele (in coproduzione con il Ravenna Festival, il Teatro Real di Madrid, il Teatro Colon di Buenos Aires) diretta dal M° Riccardo Muti con il quale ha debuttato testè nei Carmina Burana di C.Orff al Millenium Park di Chicago e all’apertua della stagione concertistica della Carnegie Hall di New York, Messa di Schubert e il Requiem di Mozart con la CSO. Inoltre ha debuttato all’Opernhaus Zürich in Rigoletto diretta dal M° Fabio Luisi, e al Teatro Petruzzelli di Bari con Nannetta nel Falstaff di G.Verdi diretta dal M° Rustioni con la regia di Luca Ronconi, Ilia nell’Idomene a Lille, Sandrina nella Finta giardiniera a Glyndebourne.