LITORALE DOMITIO. L’audizione in Regione sulle condizioni del mare

In Consiglio Regionale della Campania si è appena conclusa l’audizione sulle condizioni del mare del Litorale Domitio, nel tratto di costa riferibile a Sessa Aurunca e Cellole. L’Arpac ha dettagliatamente illustrato la situazione: se c’è schiuma è unicamente di origine organica, causata delle alghe marine. Tutti i valori sono ben al di sotto della soglia per la balneabilità. In ogni caso, continua un attento monitoraggio.

I due Enti locali e il Cab hanno dato piena disponibilità per evitare sciocche speculazioni mediatiche e collaborare a individuare soluzioni riguardo la reale problematica: lo sversamento abusivo, nei canali di irrigazione, delle acque nere prodotte dalla cittadella abusiva esistente in località Pantano di Cellole, oltre a qualche scarico derivante da aziende zootecniche. A Sessa, la questione è residuale. Diversamente, il delegato del Comune di Cellole ha ammesso di non avere un quadro certo, tra condoni effettuati e strutture illegali esistenti, ma si è impegnato a fornirci dati. «Tra una settimana, numeri alla mano, – ha dichiarato il Presidente della Commissione regionale Ambiente Gennaro Olivierosapremo anche quale ruolo potrà giocare la Regione Campania in un’azione di ripristino paesaggistico».