LO CHEF DELL’ANNO E’ UN CASERTANO PER GAMBERO ROSSO, ALESSANDRO COZZOLINO

DI GIANCLAUDIO DE ZOTTIS

 

Caserta – si parla spesso di Caserta è della provincia in termini dispregiativi, Terra dei Fuochi  di tumori, terra di camorra, ma Caserta offre anche eccellenze e a quanto pare l’ambito culinario “sforna” è proprio il caso di dirlo talenti a go go, dopo il casertano doc Francesco Martucci, indiscusso RE della pizza, parliamo di Alessandro Cozzolino, executive chef del Grissini Grand Hyatt di Honk Hong una mega catena alberghiera rinomata e presente in oriente.

Tutti giovanissimi, ragazzi under 35, chef e titolari di locali, giovani emigranti premiati dall’autorevole rivista culinaria, ma parliamo anche di Gennaro Nasti, italiano emigrante titolare della più famosa pizzeria a Parigi, il Bijou, nominata pizzeria dell’anno.

Lo chef Cozzolino, parole sue porta sempre dietro un pacco di pasta preparata dalla mamma a Honk Kong forse per la lontananza e la nostalgia che ogni tanto prevale.

Nasti invece, propone nel suo locale 150 pizze dop con montanarine, evocando il made in Naples della pizza conosciuto in tutto il mondo.

Nelle grandi città e/o capitali come Tokio, Copenaghen, ma anche in Germania, in Svizzera,  ci sono tantissimi locali nonchè chef italiani affermati ed il Made in Italy tira eccome.

La considerazione ovvia però che sorge sponanea è che, purtroppo e lo diciamo a caratteri cubitali i nostri migliori talenti vengono apprezzati più all’estero, senza diventare mai profeti in patria a causa di  un sistema, quello italiano che non premia la meritocrazia, anche a livello economico in quanto le retribuzioni all’estero sono più alte, ed è un peccato certamente vedere talenti nostrani  giovani non trovare la minima considerazione nel bel paese, fortuna per loro all’estero però c’è chi li prende in serissima considerazione esportando un brand culinario e, parliamo del MADE IN ITALY, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, molto valorizzato all’estero e non in patria, stranezze e “storture” del nostro sistema.