Maddaloni. Il PD chiede al Sindaco ulteriori misure di sostegno economico alla città

Il comunicato del gruppo consiliare PD sul sostegno alla crisi economica generata dal Covid.

“Lo straordinario Piano della Regione Campania per fronteggiare l’emergenza covid-19 con aiuti a imprese e famiglie trova il nostro più totale accoglimento e ci rende consapevoli che la nostra è una grande Regione che, in questa emergenza, si è distinta grazie alla guida dell’auotevole e lungimirante Presidente De Luca.
Ben vengano gli aiuti della Regione, ben vengano i fondi per i buoni spesa che a Maddaloni sono stati fissati in 370. 000 euro.
Ma adesso è arrivato il momento anche per il Comune di Maddaloni di dare un forte e concreto segnale di presenza.
Facendo seguito alle proposte già formulate nel documento a firma dell’opposizione, che in buona parte hanno già trovato qualche riscontro, si invita l’amministrazione comunale allo stanziamento di ulteriori fondi comunali, a fronte del posticipo del pagamento della quota capitale dei mutui, come già fatto in altri Comuni.
Per la nostra parte, siamo consapevoli che le attività di commissioni consiliari sono state sospese per i mesi di marzo e ormai anche aprile se non oltre, salvo ripristino dell’attività o svolgimento delle stesse in modalità telematiche come già sperimentato dalla 5 commissione.
Tale sospensione comporta sicuramente una riduzione di spesa, rispetto alla spesa storica sostenuta nell’anno 2019 per il capitolo apposito.
Pertanto, chiediamo di imputare la somma risparmiata per il capitolo dedicato all’attività politica ad un capitolo di spesa, anche creato ex novo, destinato alle attività che si rendono necessarie per fronteggiare l’emergenza covid. Si pensi al sostegno alla protezione civile o ai piccoli esercizi commerciali costretti ad abbassare le saracinesche.
Quanto alle attività commerciali, potremmo pensare anche ad iniziative più coraggiose. Pensiamo non più alla sospensione dei tributi locali ma anche ad una riduzione degli stessi, ad esempio una riduzione del 30%, per le attività commerciali che hanno chiuso. Questo chiaramente è solo un piccolo passo, con la consapevolezza che si può fare sempre di più e meglio.
Infine, ricordiamo che l”amministrazione comunale ha acceso un conto corrente dedicato per l’ emergenza (consultabile sul sito) su cui è possibile fare donazioni spontanee, completamente detraibili, che restano in assoluto l’atto di generosità più nobile, soprattutto se fatto in silenzio e non sotto i riflettori.
Ci auguriamo un positivo riscontro delle nostre proposte.”
Gruppo Consiliare Partito Democratico
Imperia Tagliafierro, Michele Russo, Domenico Reitano