Mignano Montelungo – Celebrato il 76° anniversario della battaglia di Mignano Montelungo

Presente l'On.le Margherita Del Sesto del M5s, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, l’Ambasciatore Alessandro CORTESE DE BOSIS, Presidente Nazionale della Associazione nazionale combattenti forze armate regolari guerra di Liberazione (ANCFARGL) accolti a Mignano Montelungo dal sindaco, dott. Antonio VERDONE, il Generale di Corpo d’Armata Rosario CASTELLANO, comandante del COMFOP SUD

MIGNANO MONTELUNGO – Domenica mattina, 8 dicembre 2019, è stato celebrato a Mignano Montelungo, presso il Sacrario Militare, il 76° Anniversario dell’omonima battaglia, combattuta nel secondo conflitto mondiale, per la quale la città fu insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare e della Medaglia d’Oro al Merito Civile.

Alla cerimonia militare erano presenti il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore FARINA e l’Ambasciatore Alessandro CORTESE DE BOSIS, Presidente Nazionale della Associazione nazionale combattenti forze armate regolari guerra di Liberazione (ANCFARGL) accolti a Mignano Montelungo dal sindaco, dott. Antonio VERDONE.

Presente anche l’On.le Margherita DEL SESTO di Teano (CE), portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati, numerosi sindaci della Provincia di Caserta, e il Generale di Corpo d’Armata Rosario CASTELLANO, comandante del COMFOP SUD.

Accompagnati dalle note della Banda della Brigata Granatieri di Sardegna le autorità hanno passato in rassegna uno schieramento interforze e hanno reso omaggio alla Bandiera del 17° Reggimento addestramento volontari “Acqui” e al Gonfalone del comune di Mignano Montelungo e di altri comuni limitrofi decorati di M.O.V.M..

Nel corso dell’intervento il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale Farina ha voluto onorare la memoria di quanti, 76 anni fa si sono battuti per liberare l’Italia in un momento drammatico per il Paese, ricordando come proprio a Mignano Montelungo le Unità dell’Esercito Italiano, ricostituite dopo l’8 settembre, diedero prova di coraggio, valore e amor di Patria sorretti dall’intera popolazione.

L’esempio degli eroi di Montelungo anima ancora oggi gli uomini e le donne dell’Esercito impegnati per assicurare sempre di più la Difesa della Patria e dei suoi cittadini.

Presenti anche molti cittadini che, come 76 anni fa si strinsero tenacemente attorno ai combattenti del 1° Raggruppamento Motorizzato dell’Esercito incitandoli alla vittoria, ogni anno celebrano questa ricorrenza in memoria dei caduti durante la Guerra di Liberazione.