MONDRAGONE .L’ISISS ‘STEFANELLI’ ESORDISCE CON L’ALBERGHIERO SERALE

di Sebastiano Devastato

L’ISISS ‘STEFANELLI’ ESORDISCE CON L’ALBERGHIERO SERALE
Dire che si trattasse proprio di uno stand, magari poteva risultare pretenzioso. Che fosse una folta delegazione di professori e studenti ad accogliere il pubblico degli astanti, pure. Ma le torte c’erano, buonissime ed in gran dovizia, distribuite e delibate da una folta folla di curiosi e buongustai. Così ha esordito l’ISISS Stefanelli, di cui e’ Dirigente Scolstico  la Prof.ssa Giuseppina Casapulla,  presentando il NUOVO CORSO SERALE DELL’INDIRIZZO ALBERGHIERO, che si va ad aggiungere al SIRIO, all’Agrario, al Nautico, al Professionale ed ai più tradizionali corsi mattutini di Amministrazione Finanze e Marketing( ex Ragioneria) e del Corso Turistico.

Alla festa organizzata dal Comitato cittadino per Via Venezia, presieduto dal Sig. Saulle, lo scorso  24 luglio 2016 , nella principale arteria mondragonese, chiusa al traffico ed agghindata per le feste coi numerosi stands che propagandavano ogni genere di cibarie, dalla rinomatissima mozzarella di bufala , alla tradizionale ‘Scrippella’ , il tipico dolce nuziale, e per ultimo, ma non ultimo, il banchetto dello Stefanelli dove, a servire il pubblico, si avvicendavano il Prof. Antonio Cerbo, nel suo impeccabile stile manageriale, il Prof. Pietro Ciriello, con la sua istrionica simpatia e cordialità e la fantasmagorica ed immarcescibile, la sesquipedale ed inarrivabile Prof.ssa Giovanna Paolino , bonariamente detta ‘petrusin ogni menestr’. Più tardi ha fatto la sua comparsa anche il Prof. Angelo Miraglia ,che insieme ai predetti, già animano i corsi serali dello Stefanelli.

Le torte erano tante e tutte buonissime, da quella alla fragola, a quella al limone, alle millefoglie al cioccolato, alla nutella, ai frutti di bosco, all’amarena, un effluvio di colori e di sapori da guiness. Quale ‘distributore’ d’eccezione, fin dalle prime ore della sera, un insospettabile professor Devastato, taglia ed ammannisce nelle mani querule dei presenti, generose porzioni delle dette torte:” Scusat ‘o zì, ma quant se pav?” .” Nient giuvinò , è aggratise, nuij cumbattim l’inflazion. Che faccij? Ve ne ‘ncart una sana?” “Nono, nun c’è bisogn…ce basta nu pezzariell…” . E va bene. Le porzioni e le torte si susseguono a ritmo frenetico, il professore affetta ed impiatta come un chirurgo, frenetico e preciso, le mani si tendono, le bocche si riempiono.” Bbuon!” “ E’ ver signò? Ricit a veretà?” “ Eh si! Ma vuij pur insegnat là, all’alberghier?” “ Comm no signò!Ropp stasera a Preside me mett a insegna ‘o cors e sala e cucina….”.

Anche la Dott.ssa Lucia Ranucci , Commissario Ept Turismo, tra  gli ospiti del banco prima di ricevere dal Sindaco Giovanni Schiappa la targa  premio come riconoscimento per l’attivita’ di promozione turistica svolta sul territorio di Mondragone.

Anche il primo cittadino, avvocato Giovanni Schiappa si avvicina al banco per essere servito e degustare anche lui le specialità offerte. Più tardi arrivano anche i professori Maria Miraglia e Rocco Nugnes, il prof. Francesco Miraglia e la prof.ssa Annalisa Fulco, e numerosissimi altri, incuriositi da tanta dolce generosità “ N’atu pezzariell p’a criatur!” . Ten uttant’ann ‘a criutur! Ma tant’è. Molti , oltre alla locandina, ritirano anche il modulo per l’iscrizione. Magari con tanto di involontario ‘timbro’ di panna montata o di cioccolato. La voglia di alberghiero è tanta! E pure quella di dolci…la vita è così amara! Comunque ben 25 torte sono state completamente delibate in non più di tre ore. E meno male che sono state intervallate a gruppi di 5, per poterle offrire fresche ed appetibili, dall’inizio alla fine della distribuzione. Alla 23, 30 tutto finisce, pure le torte. Il Prof. Cerbo , sempre impeccabile in abito scuro, fa il bilancio ( è il suo mestiere!), il prof. Ciriello e la Prof.Paolino ingurgitano con ‘nonchalance’ una bella pizza margherita ed un pezzo di scrippella. Il Prof. Devastato, li abbandona.”Scrivi il pezzo , mi raccomando Sebastiano!” .”Giovà, ‘o scriv riman a matin, sai comm’è? A na cert ora ‘o Dr. Jekille se va a cuccà…..ed esce Mr Hide, a ij saccij chill che se fir ‘e scriver?” “ Hai ragione, aggiunge il prof. Ciriello!” . Che dire ad ulteriore commento? Chi ben comincia…….