Movida. Verdi. Ordinanza è solo un primo passo. Serve un’azione straordinaria che trasformi la movida da problema a opportunità

“Va bene l’ordinanza, soprattutto perché preparata tenendo in considerazione le richieste dei rappresentanti dei gestori dei locali e dei residenti, ma che comunque aspettiamo di conoscere nei dettagli prima di giudicarla, ma crediamo che sia solo un primo passo nella gestione della movida a Napoli”.
Lo hanno detto i Verdi, con consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini che, insieme alla consigliera di Ce simm sfasteriati, Maria Caniglia, sta preparando “un piano straordinario per regolamentare e indirizzare la Movida a Napoli”.
“Il primo passo da fare è quello di considerare la Movida un’opportunità, un’occasione di crescita per la città, e non un problema da affrontare e risolvere e, men che mai, un’emergenza” hanno aggiunto Borrelli e Gaudini per i quali “l’idea è quella di spostare la Movida, grazie a eventi ad hoc e incentivi, in quartieri al momento non interessati dal fenomeno in modo da congestionare il centro e ridare vita a zone che ora sono isolate e, spesso, abbandonate”.