Nuovo Istituto comprensivo Lorenzini-Dante Alighieri. Menditto trasferita a San Leucio?

La preside Cuccaro a capo delle due scuole. Altri due istituti a Caserta perdono l'autonomia costringendo i presidi a presentare domanda di mobilità

Ora più che mai dovete essere compatti e fare squadra“. Con queste parole la Dirigente scolastico Mariachiara Manditto ha salutato i suoi docenti nel suo ultimo collegio d’Istituto alla Scuola media “Dante Alighieri” di Caserta.

Dopo tredici anni di dirigenza, la Menditto dovrà andar via per rendere possibile l’accorpamento della scuola elementare Lorenzini con la scuola media Alighieri. I due fiori all’occhiello di Caserta diventeranno un solo corpo e una sola anima. Ma in che modo ciò avverrà? 

Lo chiarimmo già qualche notizia fa, quando annunciammo la decisione del MIUR Campania di ridimensionare quattordici scuole in tutta la regione, comprese quelle di Caserta. In questo modo Lorenzini e Dante Alighieri perderanno l’autonomia e un solo dirigente rimarrà a capo del nuovo Istituto Comprensivo.

LE NUOVE SEDI PER LE DUE PRESIDI

Angela Cuccaro, ancora preside della scuola elementare, stando ai forti rumors di questi giorni, sarà il Dirigente Scolastico del prossimo accorpamento che potrebbe avvenire tra il 19 e il 20 luglio p.v.. Dunque, non sarà una persona proveniente da Napoli, dura e severa come la descrivevano agli inizi di questa vicenda, a ricoprire quest’incarico.

In quella commozione generale nell’ultimo collegio dei docenti, Mariachiara Menditto, per gli amici Chiara, ha fatto molto di più che spronare i suoi docenti a dare del loro meglio. Ha spiegato che adesso la scuola è nelle loro mani, o meglio sulle loro spalle. Dovranno infatti saperla tutelare e farla crescere, portandola avanti meglio di prima. Il nuovo reggente saprà sicuramente gestire una realtà come questa, ma in un contesto così grande sarà difficile conoscere nei minimi dettagli la scuola come la conosce la preside Menditto.

Il sogno di dirigere un Istituto superiore si è finalmente avverato per Chiara Menditto. Anche se al momento sono solo rumors, con l’arrivo del pensionamento per Antonio Fusco, con molta certezza sarà lei il nuovo preside dell’Istituto d’arte isa di San Leucio. 

Per sapere con certezza gli effetti delle disposizioni dettate dall’Ufficio scolastico provinciale bisognerà aspettare per forza al 21 luglio. La scelta tra i tanti presidi sarà difficile per i dirigenti del Miur Campania.
Intanto l’Assessore alla pubblica istruzione del Comune di Caserta, Maddalena Corvino, è all’opera per una proposta da presentare al Miur regionale per il dimensionamento scolastico a Caserta.

Rimane incerta la posizione per gli amministrativi che quasi indispensabilmente saranno trasferimenti e accorpamenti. Per il resto è tutto uguale e in più si potrà garantire sempre e comunque una continuità didattica ai giovanissimi discenti.