NUOVO PROVVEDIMENTO DI VIA OBBLIGATORIO DA ISERNIA, QUESTA VOLTA, PER UN GIOVANE PREGUDICATO DI CIORLANO

di DANIELE PALAZZO

CIORLANO-Anche un 30enne di  Ciorlano residente centro dell’Alto Casertano, già alle Forze dell’Ordine per reati predatori, nella morsa dei Carabinieri della Compagnia di Isernia.

Il giovane, incappato, mentre si aggirava, a piedi, nei pressi di alcuni obiettivi, ritenuti sensibili, del centro storico cittadino, in un’azione di controllo dei militari operanti nella splendida città , mirata alla sicurezza del territorio, non ha saputo o voluto fornire loro valide motivazioni circa la sua presenza in loco.

E’ questa la ragione che, unitamente al sospetto che il ragazzo fosse lì con lo scopo di pianifica imminenti o futuri furti, che ha indotto i membri dell’arma operanti nel capoluogo molisano proporlo, con successo, alla competente Autorità Giudiziaria per l’irrorazione immediata di un provvedimento di via obbligatorio che, con decorrenza immediata gli intimasse di liberare subito della sua presenza il territorio comunale di Isernia, facendogli divieto di tonarvi prima che fossero trascorsi i “classici” tre anni solari previsti alla legge in casi del genere.

Stessa sorte del 30enne di Ciorlano per un 35enne di Acerra(Napoli) e per due 40enni di origini rumene, ma domiciliati a Napoli, tutti e tre, manco a dirlo, “rigorosamente” censiti per reati contro il patrimonio.