Problematiche Emiciclo Ovest della Rotonda. Questore Caserta convoca la prima riunione del Tavolo Tecnico

“Si terrà mercoledì 3 giugno 2020 la prima riunione tecnica sull’emiciclo ovest della Villa di Largo Rotonda” – ha informato il primo cittadino – “Dopo la nostra richiesta, infatti, il Questore di Caserta ha convocato per quella data la riunione con tutti i soggetti coinvolti"

SAN NICOLA LA STRADA – Con il post pubblicato lunedì, 1° giugno 2020 sulla propria pagina Facebook, il Sindaco Vito MAROTTA ha comunicato che S.E. il Questore di Caserta ha convocato la prima riunione del Tavolo Tecnico avente ad oggetto: “Problematiche emiciclo ovest della piazzetta comunale “Largo Rotonda” di San Nicola la Strada”. “Si terrà mercoledì 3 giugno 2020 la prima riunione tecnica sull’emiciclo ovest della Villa di Largo Rotonda” – ha informato il primo cittadino – “Dopo la nostra richiesta, infatti, il Questore di Caserta ha convocato per quella data la riunione con tutti i soggetti coinvolti.

Pubblicità elettorale

Successivamente, ho ricevuto anche l’Ordine del giorno sottoscritto dai Consiglieri comunali di opposizione, che ringrazio per l’attenzione che hanno voluto dedicare al tema. Il destino di Largo Rotonda è un tema cruciale che sta a cuore a tutti i cittadini di San Nicola la Strada e sul quale è importante un confronto costruttivo e il più largo possibile. Da parte mia, confermo la piena disponibilità ad accogliere progetti ed idee da valutare e proporre alla discussione del Tavolo tecnico, e vi do appuntamento alla settimana prossima per aggiornarvi sull’esito della riunione di mercoledì”.

Ricordo che con l’ordinanza sindacale nr. 11 dell’11 maggio 2020, il Sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta, da martedì 12 maggio 2020 e fino a nuova disposizione, aveva posto il divieto di accesso al pubblico all’emiciclo ovest della Villa Comunale di Largo Rotonda, in quanto “…. non si poteva consentire la libera circolazione dei cittadini in un’area che, in quanto teatro di intense attività illegali, presenta un alto rischio di infezione…”.

Con quel provvedimento, però, volevamo soprattutto lanciare un forte segnale di allarme istituzionale: questo segnale è stato raccolto, ed ha prodotto un primo risultato. Infatti, nel corso della riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutasi in video conferenza lo scorso 15 maggio 2020, venne accettato la proposta del Questore di Caserta, immediatamente sostenuto dal Prefetto, circa la costituzione di un Tavolo Tecnico per studiare e definire un intervento strutturale.

Nei giorni scorsi, il Consigliere comunale Ing. Vincenzo RUSSO SPENA del gruppo “Insieme per San Nicola”, sostenuto politicamente anche dagli altri consiglieri: Nicola D’ANDREA, Tullio VACCARI, Raffaele DELLA PERUTA e Federico DE MATTEIS, ha presentato al Presidente del Consiglio Fabio SCHIAVO ed al Sindaco Vito MAROTTA, un Ordine del Giorno ai sensi dell’art. 23 del regolamento delle attività consiliari, che il Sindaco Marotta porterà all’attenzione dei componenti del Tavolo Tecnico. Nella premessa di tale ordine del giorno, Russo Spena fa un excursus sul perché l’Emiciclo Ovest è diventato “terra di nessuno” alla mercé di pusher e drogati.

Se la proposta di mozione da trasformare in delibera del Consiglio comunale venisse approvata, l’Amministrazione comunale dovrebbe “…. Procedere senza ulteriore indugio alla organizzazione di un concorso di idee per un progetto di riqualificazione urbana che abbia i seguenti cardini:

1) l’emiciclo ovest deve essere luogo di richiamo da parte dei cittadini sannicolesi e non, divenendo sede principale di tutte le manifestazioni pubbliche quali sagre, feste, attività ricreative, mercatini dell’usato, mercatini di Natale;
2) dev’essere concepito come luogo di svago per le famiglie attraverso la realizzazione di un ampio Play ground permanente all’aperto, dove i nostri figli possano giocare;
3) una grossa mano potrebbero darcela i Nostri anziani, dando loro i mezzi per vivere questa zona di San Nicola, allora si potrebbe pensare alla realizzazione di campi di bocce, un’area con un dehors allestito con tavolini per permettere loro di incontrarsi per giocare a carte e presidiare il territorio, invogliare le attività commerciali a richiedere l’occupazione del suolo pubblico per offrire dei servizi all’aperto.

Le proposte innanzi dette rientrano in un intervento di riqualificazione urbana che certamente non richiedono cifre enormi per essere realizzate, ma che permetterebbero un presidio della zona, allentando anche il lavoro delle forze dell’ordine.

A tal fine è urgente e indifferibile procedere a:

1) potare il più possibile la folta chioma degli alberi che rendono meno “illuminato” l’emiciclo ovest favorendo coloro i quali fanno del buio il loro habitat naturale per mettere in atto attività illecite;
2) sfoltire gli enormi cespugli tali che essi non diventino fortini in cui nascondere droga o quant’altro;
3) rendere più sicuro l’attraversamento da est a ovest dell’emiciclo da parte dei sannicolesi facendo in modo di rallentare la velocità delle autovetture magari con un semaforo posto proprio al centro delle due parti della Rotonda;
4) installare un servizio di videosorveglianza proprio all’emiciclo ovest, per dissuadere i malintenzionati da qualsivoglia atto di delinquenza…”.

I componenti del Tavolo Tecnico debbono fare presto a trovare una soluzione condivisa fra tutti i soggetti interessati, in quanto siamo alla vigilia delle prossime elezioni amministrative del mese di settembre (almeno stando ai “rumors” governativi” e non vogliamo che la risoluzione della problematica dell’Emiciclo Ovest della Rotonda possa diventare oggetto della campagna elettorale da parte sia della maggioranza che del’opposizione.