REGIONE CAMPANIA.ROGO NEL BENE CONFISCATO. ZINZI: “VILE E PREOCCUPANTE ATTACCO ALL’OPERA DI RINASCITA DEI TERRITORI, TERREMO ALTA L’ATTENZIONE IN QUESTE REALTA’”.

ROGO NEL BENE CONFISCATO. ZINZI: “VILE E PREOCCUPANTE ATTACCO ALL’OPERA DI RINASCITA DEI TERRITORI, TERREMO ALTA L’ATTENZIONE IN QUESTE REALTA’”.

“L’incendio all’elettropompa del pozzo di un bene confiscato a Santa Maria La Fossa, in località Mandroni, va letto come un attacco all’opera di rinascita del territorio che istituzioni ed associazioni stanno portando avanti da tempo. Sono certo che le forze dell’ordine faranno piena luce sull’accaduto, alla politica però spetta il compito di intensificare l’attività finora prodotta mantenendo alta l’attenzione su una realtà che ha bisogno – oggi più che mai – di tutto il sostegno necessario”

A dichiararlo è il consigliere regionale, Gianpiero Zinzi, componente della Commissione Anticamorra e beni confiscati del Consiglio regionale della Campania.