Salta la Notte delle Lanterne alla Reggia di Caserta dopo l’arrivo di messaggi minatori

Bulli ecologisti minacciano l’evento e gli organizzatori

Non sono bastati l’impegno degli organizzatori, il successo delle scorse edizioni e nemmeno le tante adesioni ottenute attraverso i social“. Così scrivono in una nota gli organizzatori dell’evento di cui ieri avevamo dato notizia previsto per giovedì alle 21.00 in piazza Carlo III. La Notte delle Lanterne alla Reggia di Caserta infatti non ci sarà.

La cancellazione dell’evento, già da questa mattina annunciata attraverso i social, è stata determinata in seguito ad “un’azione di bullismo digitale” – come la definisce l’organizzazione – messa in atto sia contro l’evento che contro gli stessi organizzatori in nome di una “ecologia estremista” che ha intasato le caselle di posta e non ha lasciato spazio al contraddittorio.

La paura – scrive Nando, uno degli organizzatori – è che dalle parole si sarebbe potuti passare ai fatti. Da semplici messaggi a qualche azione dimostrativa in piazza dimenticando che sarebbero state presenti soprattutto famiglie e giovani“.

L’organizzazione ha più volte sottolineato di avere in cantiere un evento realizzabile ad impatto quasi zero, garantendo anche una raccolta rifiuti in tutta l’area dei campetti ­della Reggia. Purtroppo, anche per via della paura, hanno dovuto cedere ai troppi ricatti polemici.

Salta la spensieratezza, confermata la passeggiata in bici

Avevamo pensato ad un evento per tutti, senza distinzioni, un evento bello pensato per le famiglie e per quanti desiderassero passare qualche ora in spensieratezza sui campetti della Reggia – continua Nando – ma i tanti, troppi messaggi di protesta e di più o meno velate minacce ricevute da parte di ecologisti estremi ci vede costretti ad annullare. Abbiamo ricevuto critiche – conclude – perché i giochi tradizionali si sarebbero tenuti saltando una corda di plastica o giocando con un pallone fatto di plastica. Lanci di lanterne ed eventi del genere si tengono anche presso i più prestigiosi siti artistici italiani, la Reggia, evidentemente, non può perché ostaggio dei estremi ecologisti”.

L’evento tutto che consisteva in lanterne, buste per la spazzatura e giochi, così come tutto lo staff della Notte delle Lanterne, rimangono in stand-by insieme ai tanti incuriositi che avrebbero voluto essere in piazza per assistere al grande momento. Intanto la passeggiata ciclistica con appuntamento alle ore 22:30 in piazza Dante (ex p.zza Margherita), che si concluderà alle 22.00 in piazza Carlo III, è stata confermata. A venir meno solo il tanto atteso lancio delle lanterne.