SAN MARCO EVANGELISTA. Vagliviello, Project Financing su costruzione di un Forno Crematorio e ampliamento cimiteriale

L'ampliamento del cimitero, dal costo di circa 3,5 mln di euro, prevede fra l'altro la costruzione di circa 1.460 loculi di cui 18 cappelle da 5 loculi, 6 cappelle da 10 loculi, 1.315 loculi pubblici e 210 cinerari, consentendo di soddisfare il fabbisogno di concessioni cimiteriali per i prossimi 20/25 anni.

SAN MARCO EVANGELISTA – L’ampliamento del cimitero di San Marco Evangelista molto presto diventerà realtà. Infatti, con atto di determina nr. 13 dell’11 aprile 2019 il Responsabile del Settore Lavori Pubblici ha effettuato la presa d’atto relativo all’esito della procedura di gara – Convenzione S.U.A. nr. 7889 del 07.09.2016 avente per oggetto: “Affidamento in concessione, mediante Project Financing con diritto di prelazione da parte del promotore ai sensi dell’art. 183 comma 15 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.”. Ad aggiudicarsi la gara è la società: ITALGECO. La Italgeco realizza interventi infrastrutturali per enti pubblici e realtà industriali (cimiteri, impianti sportivi, approdi turistici, ospedali, opifici), ispirandosi ai principi della sostenibilità ambientale.

La procedura d’inizio di quest’opera pubblica, caratterizzata non solo per l’ampliamento Cimiteriale per i prossimi 20 anni ma anche per la costruzione di un’importante impianto tecnologico relativo al Forno Crematorio, nasce dalla precedente amministrazione comunale guidata sempre dal Sindaco Cicala Gabriele su impulso dell’allora Delegato ai Servizi Cimiteriali oggi Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Vagliviello, a seguito di un’analisi effettuata con l’ufficio competente relativo alla necessità o meno di costruire nuovi loculi. I lavori per la realizzazione della suddetta Opera Pubblica dal valore economico di circa 3.500.000 euro avranno inizio a Settembre 2019 e termineranno a Settembre 2020.

La notizia è stata salutata con entusiasmo dall’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Vagliviello che si è speso moltissimo per il bando. “Siamo di fronte ad un’opera pubblica molto importante per il nostro territorio se non la più considerevole degli ultimi 30 anni” – ha spiegato l’assessore – “Il Project Financing è un valido strumento che consente il raggiungimento di numerosi vantaggi per l’Ente e per i cittadini che vedranno realizzati interventi architettonicamente omogenei”. Il progetto di ampliamento del cimitero prevede la costruzione di circa 1.460 loculi di cui 18 cappelle da 5 loculi, 6 cappelle da 10 loculi, 1.315 loculi pubblici e 210 cinerari, consentendo di soddisfare il fabbisogno di concessioni cimiteriali per i prossimi 20/25 anni.

Ecco, nel dettaglio cosa prevede l’opera: Cappelle gentilizie da n. 5 e da n. 10 loculi con ossari Saranno realizzate: N. 18 cappelle gentilizie da 5 loculi con 5 ossari; N. 6 cappelle gentilizie da 10 loculi con 10 ossari; è prevista la realizzazione di nr. 875 loculi pubblici Cinerari comuni e la realizzazione di nr. 357 cinerari comuni; Ossari in colombario. È prevista la realizzazione di nr. 198 ossari Tempio crematorio costituito da: un fabbricato per l’accoglienza pensato per ricevere i parenti delle salme ed i carri funebri che le trasportano; Sala del commiato; Deposito feretri e sala refrigerata; Servizi igienici per il pubblico;

un’area cremazione contenente l’impianto per l’incenerimento delle salme; Spogliatoi e servizi igienici per gli addetti; Deposito delle urne; Sala controllo; Locale impianto di cremazione; Sistema automatico per il carico feretri; Sistemi di controllo, di misura e di automazione; Impianto di polverizzazione; Blocco servizi igienici; Campo di inumazione; Area di spargimento ceneri; Ossario/cinerario comune; Sepoltura diversa estrazione religiosa; Struttura per la commemorazione in forma laica; Sistemazione dei viali, del parcheggio e realizzazione delle reti impiantistiche; Sistemazione dei viali; Arredo urbano; Parcheggio. L’intervento è completato dalla realizzazione di un parcheggio 1.300 mq e costituito da nr. 57 posti auto di cui 4 da riservare ai diversamente abili; Sistema di videosorveglianza; Sistema di filodiffusione; Totem informativo per la informazione/comunicazione al cittadino.