SAN NICOLA LA STRADA. Convocato il consiglio comunale, verifica linee programmatiche del sindaco e risposte a due interpellanze del M5s

di NUNZIO DE PINTO

Convocato il consiglio comunale, verifica linee programmatiche del sindaco e risposte a due interpellanze del M5s

SAN NICOLA LA STRADA – A seguito della riunione dei capigruppo, il Presidente del Consiglio Comunale Fabio SCHIAVO, ha convocato una nuova riunione del civico consenso che si svolgerà giovedì, 26 ottobre 2017, con inizio alle ore 18.00 nell’Aula consiliare. . La seduta del Consiglio Comunale di San Nicola la Strada si riunirà in seduta pubblica, sessione straordinaria, ed unica convocazione per discutere e deliberare su tre argomenti posti all’ordine del giorno: 1°) Lettura ed Approvazione dei verbali delle sedute precedenti a cura del Presidente del Consiglio, relatore il Presidente del Consiglio; 2°) Comunicazione del Sindaco, relatore lo stesso primo cittadino; 3°) Risposta interpellanza n. 10145/17 presentata dal Gruppo Movimento 5 Stelle ed avente ad oggetto: “Interpellanza sulle intenzioni dell’Amministrazione in merito al controllo e l’applicazione della concessione in essere tra il nostro Ente ed il gestore del Teatro Plauto, relatore il Sindaco Marotta; 4°) Risposta interpellanza n. 17080/17 presentata dal Gruppo Movimento 5 Stelle ed avente ad oggetto: “Interpellanza su previsione forma di incentivi economici per esercenti nonché produttore ed distributori che aderiranno alla sperimentazione prevista dal D.Lgvo del 3 aprile 2006 n. 152, relatore Vito Marotta; 5°) Nuova composizione del Gruppo consiliare Movimento Strada Nuova e Gruppo consiliare Misto. Nuova designazioni Commissioni Consiliari Permanenti, relatore il Presidente del Consiglio; 6°) Verifica Linee Programmatiche da parte del Sindaco, relatore, ovviamente lo stesso primo cittadino sannicolese. Uno dei punti importanti riguarda la verifica delle linee programmatiche. Infatti, secondo quanto statuisce l’art. 14 – comma 3 dello Statuto: “……. Con cadenza almeno annuale, il Consiglio provvede, in sessione straordinaria, a verificare l’attuazione di tali linee, da parte del Sindaco e dei rispettivi Assessori, e comunque entro il 30 settembre di ogni anno. È facoltà del Consiglio provvedere ad integrare, nel corso della durata del mandato, con adeguamenti strutturali e/o modifiche, le linee programmatiche, sulla base delle esigenze e delle problematiche che dovessero emergere in ambito locale….. ”. È importante ascoltare anche le comunicazioni del Sindaco che nessuno sa quali possano essere e ciò lascia, ovviamente, molta “suspense”, oppure potrebbe essere semplicemente la presentazione ai Consiglieri comunali, ai cittadini, nonché alla carta stampata ed alle televisioni del nuovo assessore alle Finanze e Tributi, Enza Perna, nata a  Castelgoffredo  (MN), il 19 gennaio 1968 e residente in Via Pastai a Gragnano in provincia di Napoli. Ci sarà anche la presentazione dell’ingresso nel Movimento Strada Nuova dell’ex fedelissimo di Angelo Antonio Pascariello, Saverio Martire e di Raffaele della Peruta nel Gruppo Misto. In merito al passaggio di Saverio Martire dall’opposizione in maggioranza, il Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Federico De Matteis, su un precedente post del 15 settembre 2017 aveva scritto: “….<omissis>….Al momento, la mia chiave di lettura, sul clamoroso passaggio al sostegno del Sindaco Marotta del consigliere comunale eletto nelle fila di Pascariello, è prettamente politica: credo infatti che dall’opposizione non si possa mantenere una posizione di forza e di prestigio verso i propri elettori perchè sostanzialmente non si ha alcun potere decisionale. Posso immaginare, dunque, che per un uomo che è stato al potere per oltre dieci anni non contare più nulla debba essere molto scomodo.  Movimento Strada Nuova che, alle ultime elezioni, ripetendo quasi alla lettera i temi portati avanti dal M5S, si prefiggeva come forza politica nuova e slegata da logiche clientelari e di partito che avevano afflitto le ultime amministrazioni comunali. Ora, invece, conterà tra le proprie fila non un semplice esponente della vecchia politica che si voleva, a parole, combattere, ma il vicesindaco dell’ultima amministrazione Pascariello (2006-2011), assessore anche nella precedente amministrazione guidata dall’ex Sindaco, tra il 2004 e il 2006, nonché della recente amministrazione Delli Paoli, dal 2011 al 2013. Saverio Martire che, inoltre, da quando è stato eletto nel 2015 consigliere di minoranza, ha mostrato ben poco interesse per il bene pubblico, risultando assente a numerosi consigli comunali e commissioni consiliari. Chi non conosce le motivazioni e non vuole malignare a tutti i costi si chiede quali siano i processi logico-democratici che abbiano spinto il dott. Saverio Martire a passare dalle fila di Angelo Pascariello a quelle dell’acerrimo nemico di quest’ultimo, Vito Marotta, attuale sindaco PD. Sindaco Marotta che, nelle dichiarazioni, non manca mai di mettere il risalto la discontinuità di operato rispetto a quanto accaduto dal 2001 al 2015, e che ora vedrà a sostenerlo in consiglio comunale, insieme ad altri esponenti già parte attiva in queste amministrazioni, chi addirittura nel periodo incriminato aveva ricoperto la carica di assessore per una decina di anni, nonché quella aggiuntiva di vicesindaco per cinque….. <omissis>….. .