Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

SAN NICOLA LA STRADA. Regione Campania approva analisi di rischio area di proprietà comunale “Ex Mattatoio Comunale”

NUNZIO DE PINTO

Regione Campania approva analisi di rischio area di proprietà comunale “Ex Mattatoio Comunale”

SAN NICOLA LA STRADA – Sul Bollettino Unico Regione Campania (B.U.R.C.) nr. 93 del 27 dicembre 2017 è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale nr. 143 del 21dicembre 2017del Dipartimento 50 – Giunta Regionale della Campania – Direzione Generale 6 – Direzione Generale per l’ambiente, la difesa del suolo e l’ecosistema – U.O.D. 13 – Autorizzazioni ambientali e rifiuti Caserta, avente per oggetto: “Approvazione dell’analisi di rischio sito specifica relativa all’ex SIN “Litorale Domitio Flegreo ed Agro Aversano” Codice PRB 1087A504, Area di proprietà comunale “Ex Mattatoio Comunale”, ubicato nel comune di San Nicola la Strada (CE), Catastalmente Identificato al Foglio nr. 3 Particella 385 per circa 2.450 Mq.”. Il sito è ubicato nel settore centro orientale del Comune di San Nicola la Strada al confine con il Comune di Caserta e con l’area ASI Lo Uttaro ed è catastalmente identificato al foglio n. 3 particella 385 per circa 2.450 mq e risulta di proprietà del Comune di San Nicola la Strada. Il sito è stato usato nel periodo 1970-1980 come mattatoio comunale; successivamente è stato oggetto di ristrutturazione e dal 1990 è stato usato dall’ente comunale per circa un decennio come deposito di materiali e di automezzi fino alla definitiva dismissione. Parallelamente una porzione è stata usata come canile municipale fino ad alcuni anni fa. Secondo il Piano Regolatore Generale del Comune di San Nicola la Strada, approvato con decreto del Presidente della Giunta Regionale della Campania n° 13336 del 10/09/1990, l’area in oggetto è classificata come zona F5 – “Attrezzature e servizi pubblici di proprietà comunale”: Tale zona comprende le aree destinate a spazi, attrezzature e servizi di interesse comunale e sovracomunale, nonché quelle destinate alla realizzazione e gestione degli impianti tecnici, tecnologici, distributivi e di trasporto. Nel 2005 è stato presentato al Comune da parte del Consorzio “Settore Urbano Appia Nord” il Progetto Generale di realizzazione della Scuola Media da 24 classi da realizzarsi nel Comparto “Appia Nord”. Con Delibera di Giunta Comunale nr. 77 del 05/05/2005 è stato approvato il Progetto Generale di una Scuola Media da 24 Classi da realizzarsi nel Comparto “Appia Nord”, comprendente anche l’area dell’ex macello. Pertanto gli edifici sono stati abbattuti dopo le indagini di caratterizzazione e l’intero sito fa parte di una più ampia area destinata ad attrezzature sportive. L’ARPAC con nota del 07/11/2008, relativa al sito ex Mattatoio Comunale – San Nicola la Strada (CE), ha trasmesso la Relazione Tecnica n. 95/TF/08 del Servizio Territoriale, nelle cui conclusioni è riportato “sulla base di quanto sopra riportato, la campagna di caratterizzazione risulta validata; il sito è da considerarsi potenzialmente contaminato e pertanto il soggetto obbligato è tenuto a proseguire con le procedure previste dall’art. 242 del D.Lgs. 152/06 ovvero procedere all’analisi di rischio sanitario-ambientale o presentare un progetto di bonifica”. Nella Conferenza di Servizi decisoria, svoltasi il 26/02/09, presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) erano approvati i risultati di caratterizzazione dell’ex SIN, trasmessi con nota prot. 12917 del 17/12/2008 e acquisiti dal MATTM al prot. 29133/QdV/DI del 29/12/2008, dalle cui attività di caratterizzazione è stato evidenziato quanto segue: presenza di fenomeni di contaminazione puntuali del suolo e del top soil; presenza diffusa di Berillio e Stagno con concentrazioni superiori alle CSC, attribuibili, secondo ARPAC, al fondo naturale; diffusa contaminazione delle acque di falda; risultati di caratterizzazione tutti validati da ARPAC e validazioni trasmesse al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La Giunta Regionale della Campania con Deliberazione nr. 57 del 16/02/2015, successivamente modificata con la DGR nr. 197 del 14/04/2015, ha programmato, in overbooking a valere sull’Obiettivo Operativo 1.2 “Migliorare la salubrità dell’ambiente” del P.O.R. Campania FESR 2007-2013 il finanziamento di interventi di “analisi di rischio” aventi come beneficiario la Regione Campania e soggetto esecutore l’ARPAC, nella qualità di ente strumentale della Regione Campania, ai sensi della Legge Regionale n. 10/1998. L’ARPAC ha elaborato l’Analisi di Rischio Sito Specifica, in virtù della convenzione stipulata con la Regione Campania ed ha trasmesso, con nota prot. n.0074794 del 01/12/2015, l’analisi di rischio sito-specifica relativa al sito avente codice PRB 1078A504 denominato “Ex mattatoio comunale – Via Trivicillo, Comune di San Nicola la Strada”, nelle cui conclusioni si legge “L’analisi di rischio applicata al sito in esame ha evidenziato un rischio non accettabile associato alla presenza di triclorometano sia nel suolo superficiale che nel suolo profondo per inalazione vapori indoor e outdoor e per la lisciviazione in falda”. Pertanto, con il predetto Decreto Dirigenziale nr. 143 del 21dicembre 2017del Dipartimento 50 – Giunta Regionale della Campania – Direzione Generale 6 – Direzione Generale per l’ambiente, la difesa del suolo e l’ecosistema – U.O.D. 13 – Autorizzazioni ambientali e rifiuti Caserta, è stato approvato, ai sensi dell’art. 242 comma 4 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., il Documento di Analisi di Rischio sito specifica, relativo all’ex SIN “Litorale Domitio Flegreo ed Agro Aversano” Codice PRB 1078A504, ubicato nel settore centro orientale del Comune di San Nicola la Strada al confine con il Comune di Caserta e con l’area ASI Lo Uttaro, invitando il soggetto obbligato a presentare un Piano di monitoraggio al fine di attualizzare gli esiti dell’AdR, così come riportato nelle conclusioni dell’Analisi di Rischio sito specifica redatta da ARPAC, entro il termine di sei mesi a decorrere dall’emissione del presente provvedimento.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale