San Nicola La Strada. Sparisce definitivamente Forza Italia in città, si dimette il coordinatore giovani Feola, l’ultimo romantico

di NUNZIO DE PINTO
SAN NICOLA LA STRADA – Gli ultimi romantici nell’ambito della politica nostrana sono un pò come dei bambini, sognano ad occhi aperti, dicono sempre quello che pensano e quando c’è un problema piangono. Tutto questo li fa soltanto diventare più forti, li fa crescere meglio, con la consapevolezza che un giorno, tutto quello per cui hanno lottato avrà un valore. Gli ultimi romantici li incontri tutti i giorni in ogni situazione, sul lavoro, nelle scuole, sui mezzi pubblici, per le strade e nelle piazze, e li possiamo riconoscere, non da come si vestono, ma da quello che fanno. Le loro azioni un giorno, verranno prese in considerazione anche da quei politici che si credono i detentori del potere politico. Gli ultimi romantici non lo fanno per notorietà, lo fanno solo perchè è giusto farlo. Lottare contro i soprusi, contro i prepotenti, lottare per un ideale, lottare per combattere la violenza sulle donne e i bambini, lottare per qualsiasi cosa abbia un valore morale è compito degli ultimi romantici.

All’indomani del Commissariamento del comune sannicolese, retto da Pasquale Delli Paoli di Forza Italia, la compagine politica di centrodestra che aveva governato San Nicola la Strada sia con l’ex sindaco Angelo Antonio Pascariello e, successivamente, con Pasquale Delli Paoli, è in pratica “defunta”, “scomparsa”, tanto che alle elezioni amministrative del 2015 Forza Italia non si presentò con una propria lista, dando così il via al “de profundis” del partito di Berlusconi e consegnando la Città al triumvirato composto da: PD – NCD – MOVIMENTO STRADA NUOVA. Eppure, nel nulla lasciato da Forza Italia resistettero un manipolo di giovani universitari che avevano un sogno: “Far ritornare Forza Italia ai fasti di un tempo”.

A capo di questi giovanissimi “Ultimi romantici” venne nominato a gennaio 2015 Rosario FEOLA. Hanno lottato in trincea per due anni ma davanti a loro, oltre all’avversario politico di sempre, la sinistra, c’erano, invece, i propri vertici provinciali e regionali. In pratica, “fuoco amico” che, alla fine, dopo due anni di lotta ha prevalso e non hanno ottenuto neppure “l’onore delle armi” che si concede a chi ha combattuto lealmente e senza “tradimenti”. Infatti, Rosario Feola, Coordinatore cittadino del Movimento Giovani Forza Italia Città di San Nicola la Strada, ha comunica “ai Segretari provinciale e regionale le proprie dimissioni dal partito per i seguenti motivi: 1°) forte disagio a far parte di un partito la cui segreteria provinciale e regionale è stata poco fattiva, non coesa e carente di iniziative significative che dessero vita al partito e che fossero da supporto all’attività dei movimenti cittadini; 2°) mancanza di una prospettiva politica provinciale e regionale chiara; 3°) inesistenza di dialogo, confronto e rapporti con gli onorevoli regionali e nazionali, assenti, ad eccezione dell’ On. Giampiero Zinzi, dalla vita della comunità di tutta la provincia di Caserta e del nostro territorio”. Rosario FEOLA, nato a Caserta nel 1991, è stato sempre a fianco dello zio materno dott. Francesco Basile (per due volte consigliere comunale presso il Comune di San Nicola la Strada), si è diplomato nel 2009 presso l’Istituto Tecnico Aeronautico Fondazione Villaggio Dei Ragazzi ed oggi frequenta la S.U.N. Facoltà di Giurisprudenza di Santa Maria Capua Vetere, partecipando alla vita attiva nella politica Universitaria.