SAN NICOLA LA STRADA. Tramontano (FdI), Marotta nega il salone borbonico per l’arrivo dell’On. Petrenga, Magliocca, Cangiano e Pagano

di NUNZIO DE PINTO

Tramontano (FdI), Marotta nega il salone borbonico per l’arrivo dell’On. Petrenga, Magliocca, Cangiano e Pagano

SAN NICOLA LA STRADA – Sabato 18 novembre 2017, con inizio alle ore 18.00, ci sarà l’inaugurazione della nuova sede cittadina di Fratelli d’Italia di cui è Coordinatrice la dr.ssa Valeria Tramontano, nominata appena lo scorso 21 ottobre 2017 dal Coordinatore provinciale Enzo Pagano. La cerimonia, in un primo momento era stata programmata presso la sede del Partito in Via XX Settembre nr. 46; successivamente la Coordinatrice cittadina, informata che sarebbero intervenuti anche l’On.le Giovanna Petrenga, (Componente, fra l’altro, delle Commissione permanente IV Difesa; Commissione Parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, Vicepresidente della Commissione Parlamentare per la semplificazione; Componente della Commissione Parlamentare di inchiesta sulla morte del militare Emanuele Scieri) il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca, poi Gimmi Cangiano, Enzo Pagano coordinatore provinciale di FdI, i consiglieri Mariano di Caserta e Puocci di Casal di Principe, la consigliera Petella di Piedimonte Matese, la coordinatrice di Maddaloni Vigliotti, il Coordinatore Giovani da Gioia Sannitica, Diego Della Vecchia e tanti altri da Mondragone e Caserta, ha scritto al Sindaco Vito Marotta chiedendo, con dodici giorni di anticipo sulla data del 18 novembre 2017, di poter usufruire del Salone Borbonico sito in Piazza Municipio visto che, intervenendo anche la  parlamentare ed altri esponenti politici di rilievo, non sarebbe stato sufficiente ospitarli presso la sede prevedendo inoltre l’afflusso di moltissimi iscritti e simpatizzanti. Inaspettatamente e contro ogni previsione, il primo cittadino ha NEGATO l’utilizzo della struttura. “Sono profondamente indignata” – ha affermato Valeria Tramontano dopo aver letto la missiva del Sindaco – “Si tratta di un atto inqualificabile e discriminatorio nei confronti non della mia persona ma di un partito politico che, fra l’altro, nelle ultime ore sta festeggiando la vittoria di Nello Musumeci candidato del centrodestra, fortemente voluto da Giorgia Meloni, alla elezioni regionali della Sicilia che, dopo moltissimi anni, è riuscito a scalzare il Partito Democratico, il partito del Sindaco Marotta e della Senatrice Lucia Esposito, dallo scranno di Governatore della Sicilia. Forse” – sottolinea l’esponente politico sannicolese – “il sindaco non si è ancora ripreso dalla cocente sconfitta elettorale, un KO  che ha relegato il suo partito solo al terzo posto dietro pure al Movimento 5 Stelle. Nella Città di San Nicola la Strada si è instaurato un regime totalitario. Da che ho memoria nessun precedente sindaco sannicolese aveva mai vietato una iniziativa politica, qualunque fosse il colore politico. Ebbene il sindaco Marotta ha battuto questo record: “È vietato fare politica ai partiti di opposizione”. È mia intenzione” – ha concluso Valeria Tramontano – “interrompere qualsiasi tipo di dialogo con questa amministrazione, in attesa che venga ripristinata la democrazia e la libertà di pensiero. Fratelli d’Italia di San Nicola la Strada non resterà in silenzio a subire gli attacchi di un sistema, nel quale appare evidente come la libertà di espressione non è valida per tutti dal momento che, se di un partito avverso, si viene discriminati in pubblico senza ritegno”.