Siglato gemellaggio fra Rotary Caserta Luigi Vanvitelli e Rotary Club Skopje West della Macedonia

Il 23 novembre 2019 è stato siglato il protocollo di Gemellaggio tra il Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli di cui è presidente l’avv. Bruno Giannico, e il Rotary Club Skopje West della Macedonia, presieduto dalla dott.ssa Natalia Aleksova. La firma è avvenuta nella capitale macedone

CASERTA – Il 23 novembre 2019 è stato siglato il protocollo di Gemellaggio tra il Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli di cui è presidente l’avv. Bruno Giannico, e il Rotary Club Skopje West della Macedonia, presieduto dalla dott.ssa Natalia Aleksova. La firma è avvenuta nella capitale macedone. Attuando il motto dell’anno sociale: “Il Rotary connette il mondo”, una delegazione di membri del club casertano, capitanata dallo stesso presidente, dal vice presidente Enzo Caserta, presidente designato per l’anno sociale 2021/2022, e dal presidente incoming Enrico Petrella, è stata ospite del locale sodalizio.

L’evento si è svolto in concomitanza con la settimana della cucina italiana in un noto ristorante italiano scelto dai rotariani macedoni per omaggiare gli ospiti casertani. Ad accogliere la pattuglia del club casertano il presidente Aleksova con il suo direttivo e numerosi soci del giovane club macedone. Nel corso della serata, trascorsa all’insegna dell’amicizia rotariana, l’ambasciatore italiano S.E. dott. Carlo Romeo è stato insignito del titolo di socio onorario del Club Luigi Vanvitelli. Durante l’incontro non sono mancati momenti di riflessione e progettazione di attività in campo sociale, culturale e umanitario.

Tra i soci casertani presenti in Macedonia c’era anche Alessandro Casale che ha amabilmente intrattenuto il past president del club di Skopje parlando di progettualità nel sociale, in difesa delle fasce più deboli, in special modo i bambini. Anche l’ambasciatore ha apprezzato le azioni da realizzare. Il merito di questo gemellaggio è da attribuire al dinamicissimo Enrico Petrella, presidente della Camera di Commercio Italo Macedone Nord, riconosciuta e iscritta alla Unioncamere, che crea piattaforme intorno alle quali si riuniscono persone che operano scambi, stabiliscono collegamenti e concludono affari le une con le altre.

Attraverso le sue strutture e i numerosi studi convenzionati, CACIM studia, ricerca ed elabora progetti e programmi di investimento per gli operatori imprenditoriali che vogliano allargare i propri orizzonti di attività, siano essi italiani o stranieri. “Si è creato un importante rapporto di gemellaggio – ha affermato il presidente Giannico – un grazie anche a Sasho Tripunovski, il socio del club macedone che ha contribuito alla realizzazione del gemellaggio, frutto del desiderio dei due sodalizi, distanti geograficamente, per storia e per tradizione, di riconoscersi negli ideali del Rotary International per creare un ponte rotariano che consenta uno scambio di amicizia, di conoscenze, di culture, di attività rotariana, di comune collaborazione nella realizzazione di un progetto comune”.