Successo alla Reggia di Caserta per “L’Arcadia Ritrovata”

di ADRIANA CAPRIO

Un’atmosfera di estrema magia s’è creata ieri sera alla Reggia di Caserta, dove l’Ensemble “L’Arcadia Ritrovata” si è esibito. Marta Cioffi e Marco Carmine Rozza ai violini, Alessandra Marrone alla viola, Luigi Varallo al violoncello, Elisa Vito al fagotto, Marilena Mongillo al flauto e Domenica Pennacchio come soprano: questi i giovani protagonisti nella bellissima Sala di Alessandro, capaci di renderla ancor più bella e magica col suono della loro musica. Nel loro concerto “Il Barocco Europeo” hanno affrontato repertorio settecentesco, da Pergolesi a Bach, da Mozart a Stamitz, concludendo il tutto col Canone in Re maggiore di Pachelbel. Quel che avveniva ieri era ciò che si può definire sublime, occhio e orecchio godevano in una sinestesia che rendeva suono e immagini un Uno unico e intero. Location perfetta per una perfetta risonanza, esecutori giovani ma professionisti, capaci di illuminare gli orizzonti di tutti i giovani che amano la vita, dove la Musica è la Musa di questo Parnaso che è la cultura.