Torna a Caserta la mostra museo del mattoncino. Possibilità di visite per le scolaresche

CASERTA – Torna a Caserta il Museo del Mattoncino. Dopo il grande successo della I edizione si replica il viaggio nelle costruzioni più amate da grandi e piccini.
Il gioco delle costruzioni rimane tra i più amati dai bambini di ogni generazione, affascina con le forme ed i colori dei pezzi e aguzza l’ingegno. Ognuno di noi, non solo da bambino, ha fatto volare la fantasia e creato oggetti componendo i pezzi nei modi più disparati.

E grazie alla passione del casertano Giovanni Vaccaro, adulti e bambini potranno tuffarsi in questo mondo emozionante con una visita al museo e la partecipazione ad un’area giochi dedicata. La mostra museo aprirà i battenti il 15 maggio per 2 settimane fino al 29 maggio. La mostra si potrà visitare tutti i giorni. Sarà aperta nel pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00 dal lunedì al venerdì. Il sabato e la domenica invece mattina e pomeriggio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00. In settimana la mattina su prenotazione per gruppi e/ o scolaresche.

Giovanni e la sua straordinaria collezione, con pezzi che custodisce fin dalla sua infanzia, vi aspettano per farvi passare ore liete e spensierate all’insegna di un giocattolo “quasi eterno” che nell’immaginario collettivo è presente da oltre 60 e non accenna ad “invecchiare”.

Una mostra assolutamente inedita nel panorama degli eventi dedicati ai famosi mattoncini colorati, che sarà allestita nell’ Istituto Salesiano “Sacro Cuore di Maria” in Via Roma, 73 – Caserta

Grazie alla passione e allo spirito collezionistico di Giovanni Vaccaro il visitatore sarà “preso per mano” e accompagnato in un viaggio storico-cronologico, dalla nascita con i primi oggetti in legno fino ai giorni nostri con i set più iconografici della storia del Brand. sPer accedere è obbligatoria prenotare contattando il sig. Giovanni Vaccaro al n. 328 90 55 218

Le attività presenti sono il Museo, con accesso a gruppi con guida, l’area Giochi con la presenza di volontari e il mercatino dei famosi mattoncini nuovi e usati. Il costo del biglietto di ingresso, di valore davvero simbolico, sarà possibile recuperarlo con sconti presso gli esercizi convenzionati, con una sorta di cashback.

Obiettivo della mostra è raccontare alle nuove generazioni, con dovizia di particolari, aneddoti e curiosità, la nascita e l’evoluzione di uno dei giocattoli più famosi al mondo. Mentre per le generazioni più “mature” fare un tuffo nel passato, tra ricordi di vita con fratelli e sorelle e/o genitori e nonni, a giocare in casa su un tappeto con a disposizione solo un fustino di detersivo colmo di mattoncini con pochi colori e pezzi assortiti.

Al pubblico più attento e appassionato non mancheranno gli spunti di riflessione sull’evoluzione che hanno subito i set delle costruzioni nel corso del tempo, andando a modificarsi e migliorarsi sempre più sia nell’assortimento dei colori che soprattutto nello stile e nel design. Molte sono le serie, vere e proprie “pietre miliari”, che nel corso dei 60 anni di vita sono nate con uno stile semplice ed essenziale e cresciute via via raggiungendo sempre più un aspetto più colorato e una struttura più elaborata. (Castelli, Navicelle spaziali, Navi dei pirati, ecc.) A tale riguardo potranno ammirare, in una sequenza “evolutiva” alcune prestigiose collezioni messe a disposizione per l’occasione da collezionisti italiani.

Presente all’interno anche un’Area Giochi dedicata a coloro che vorranno prendersi del tempo per dare sfogo alla propria creatività o per lasciare i propri bimbi nelle mani dei volontari di “Brickanti” – Mattoncini al Sud” e godervi in pace e serenità la visita guidata.

Si garantisce il rispetto delle prescrizioni anticovid