TRAGEDIA SFIORATA A CAPRI, UNA BARCA CON QUATTRO CASERTANI A BORDO COLA A PICCO

Tragedia sfiorata vicino Capri, sfiorato l'annegamento per quattro gitanti in barca

Una barca con a bordo quattro casertani ha avuto una disavventura, salvataggio in extremis nel mare tra Capri e Positano in prossimità dell’isola dei Galli, questi i fatti in breve: martedì sera attraverso il numero 1530 è scattato il mayday da parte di quattro giovani che per diveritmento stavano effettuando una gita in a bordo della barca. La Capitaneria di Porto di Capri  subito dopo la chiamata, ha fatto una ronda con la motovedetta portando e prestando il necessario soccorso, con il coordinamento della direzione marittima di Napoli. Tra i vari aiutanti alle operazioni di soccorso anche dei diportisti che si sono accorti delle difficoltà di navigazione dell’imbarcazione, abbastanza lunga ossia  6 metri aiutando i naufraghi facendoli, salire sulla loro imbarcazione nel mentre la loro barca purtroppo, colava a picco in attesa del soccorso dei militari giunto in un secondo momento.

L’arrivo delle motovedette ha messo definitivamente in sicurezza i naufraghi, si tratta di due uomini e due donne originari di Caserta, le cui condizioni di salute sono state giudicate buone in quanto subito visitati, dalla guardia costiera con l’ausilio dei medici, ma sui salvati è stato riscontrato, un evidente stato di shock. La gita in mare era iniziata di mattina presto quando i quattro ragazzi e/o gitanti, forse inesperti, avevano noleggiato l’imbarcazione precisamente ad Amalfi, per allungarsi sino a Capri, facendo come detto una gita via mare giungendo alla piccola isola una perla del Mar Tirreno sempre frequetatissima da barche varie, anche per ammirare i famosi faraglioni. Qui il tragico epilogo sfiorato, con il lieto fine finale. Un guasto improvviso la causa del naufragio con annesso spavento e soccorsi intervenuti come detto subito fortunatamente per loro, per aiutare i quattro ‘sfortunati’ gitanti.