Abusi su cliente drogata e narcotizzata: arrestato il mago Ermes

Caserta- Invita a cena una sua cliente, la narcotizza e poi ne abusa sessualmenteÈ l’accusa nei confronti di un 66enne di Santa Maria a Vico (CE), noto con lo pseudonimo di “Mago Ermes”, arrestato dai carabinieri della stazione di Maddaloni su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di violenza sessuale aggravata.

L’indagine aveva inizio nel Luglio 2019 da una segnalazione giunta ai carabinieri ad opera dai sanitari dell’Ospedale Maddaloni e di quelli dell’Ospedale San Paolo di Napoli.
Emergeva, infatti, che dopo una cena a casa dell’uomo, il mattino seguente la vittima si era svegliata nella sua abitazione, intorpidita, senza ricordare nulla della sera precedente. 

Dopo essersi messa alla guida venne più volte colta dal torpore al punto da uscire per due volte di strada. Per questo la donna fu immediatamente ricoverata.
All’esito delle prime analisi, furono riscontrate tracce di benzodiazepine, un forte sedativo, sia nel sangue che nelle urine.

Successivamente vennero effettuati i dovuti prelievi volti ad evidenziare la presenza di tracce biologiche, al fine di accertare un possibile abuso sessuale.
Sia la vittima che sua figlia, che riferí che la madre era diventata una cliente abituale del mago, furono ascoltate dai carabinieri. Inoltre, i carabinieri intercettarono le telefonate del 66enne sequestrandogli il cellulare.

L’uomo prometteva alla vittima la risoluzione di problemi sentimentali attraverso rituali e sortilegi. Inoltre, la induceva a consegnargli somme di denaro, chiedendole più volte di intrattenere rapporti sessuali. Dopo i continui rifiuti, l’indagato riusciva ad invitare la donna a casa e le offriva un aperitivo in cui aveva già sciolto del narcotico procurandole uno stato di confusione, per poi violentarla.