Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Ambito Sociale C03, dopo i proclami è di nuovo guerra tra i comuni

L’Associazione [email protected] di Teano denuncia le numerose problematiche relative all'Ambito Sociale C03 di cui il comune sidicino fa parte.

L’Associazione civica “[email protected]” del Comune di Teano ci ha fatto pervenire un comunicato stampa sulle problematiche relative all’Ambito Sociale C03 di cui il comune sidicino fa parte.

Di seguito pubblichiamo il testo del comunicato: “Le persone bisognose che dovrebbero essere al centro degli interessi dell’amministrazione, sono state completamente scaricate dall’incapacità di un sindaco che in nove mesi si è preoccupato solo di autocelebrarsi. In effetti, risale a nove mesi fa la pubblicazione della foto che ritraeva il Sindaco di Sessa Aurunca, Silvio Sasso, insieme al Sindaco di Teano, il quale celebrava, sulla propria pagina Facebook, il presunto successo della propria azione politica sull’Ambito sociale. Il Sindaco sidicino, estasiato dichiarava“…oggi FESTEGGIAMO la fine della paralisi che ha caratterizzato l’Ambito Sociale negli ultimi anni.

Finalmente Teano, comune capofila dell’Ambito C03, inaugura la nascita di un progetto di rinnovamento, che possa riportare, finalmente, LE PERSONE AL CENTRO DEGLI INTERESSI. Assieme all’Amministrazione, SENSIBILE, accorta e molto interessata alle politiche sociali e al responsabile comunale dell’Ambito dott. Carlo D’Angelo, Silvio Sasso, sindaco di Sessa Aurunca, mette fine alla contrapposizione che ha visto protagonisti i nostri comuni negli ultimi tempi; questi articoli che allego e che tanto hanno spaventato, saranno solo un brutto ricordo! Perché Teano riparte e propone un piano innovativo sui servizi sociali e sanitari, che possa assicurare la tutela dei cittadini in termini di inclusione sociale, lotta alla povertà, valorizzazione della famiglia e della comunità intera….”.

Tutte queste belle parole (le persone al centro degli interessi, tutela dei cittadini, lotta alla povertà, valorizzazione della famiglia…) che stridono però con il nulla di questi mesi e con quanto deciso nell’ultimo Coordinamento Istituzionale, nel corso del quale, con soli 6 Comuni presenti, il Sindaco di Teano (in piena campagna elettorale), rimangiandosi tutte le dichiarazioni di buoni propositi fatte in precedenza, comunica l’intenzione di sospendere tutti i servizi erogati dall’Ambito a favore dei Comuni morosi.

Il sindaco di Teano dichiara espressamente che “è ferma intenzione dell’Amministrazione comunale… di non dar luogo ad alcun servizio previsto né nel Piano di Zona né da altre fonti di finanziamento…”, rimarcando altresì che si tratta di una decisione assunta dalla giunta comunale (peccato che non ci sia traccia di delibera), pertanto l’Ambito non assumerà più alcun impegno di spesa a favore dei cittadini (anziani, disabili ecc.) residenti nei comuni inadempienti per i quali, “…sarà richiesto l’impegno di spesa direttamente ai familiari o dello stesso paziente, ove necessario e del Comune di residenza…”.

Una situazione paradossale e completamente fuori da ogni regola. Siamo alla follia totale e alla chiara dimostrazione dell’incapacità assoluta di un Sindaco di mantenere fede alle sue tante promesse e che anziché colpire direttamente i comuni inadempienti, (a cui invece, ha finora prestato il proprio fianco politico pur di dimostrare la millantata incapacità della precedente Amministrazione) preferisce farsi i selfie con i sindaci compagni di partito per pura propaganda politica. Cosa ancor più grave il Sindaco decide ciò che penalizzerà direttamente i cittadini più in difficoltà e che metterà in ginocchio le finanze comunali per tutti i contenziosi che tale decisione (completamente illegittima) scatenerà.

Sindaco, le rinnoviamo l’invito: le politiche dell’Ambito richiedono un impegno h24, poche chiacchiere e tanto sudore e fatica; pertanto la invitiamo a delegare una persona del suo gruppo di maggioranza che abbia il tempo di studiare e attuare le politiche dell’Ambito, che non permetta di dissipare le tante nuove risorse (2.000.000,00 euro) fortunatamente destinate al nostro Ambito e ancora congelate.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale