CASERTA. 46Edizione di Settembre al Borgo. Arte e scrittura protagoniste di una serie di eventi a partire dal 4 settembre

a cura di Francesca Cicala

Nella 46esima edizione di Settembre al Borgo l’arte, la musica, il teatro e la scrittura sono protagonisti di una serie di eventi che avranno inizio il 4 settembre. Sono, infatti, previste due mostre personali di carattere internazionale e la presentazione di un libro sui movimenti artistici casertani degli anni 70. Le mostre saranno presentate dal giornalista e curatore della sezione dei libri al borgo Luigi Ferraiuolo.

La prima esposizione sarà  l’ “Helix. Natura, scultura, vita” di Mario Ciaramella, la spirale della chiocciola, della vita, l’avvolgimento di più elementi che si uniscono in un intervento artistico pensato per il luogo mistico e riflessivo che la ospita. Le sculture interagiranno con lo spazio architettonico facendosi parte di esso e si affaccerà sul verde immenso dei Monti Tifatini, a ricordare la nostra responsabilità e la precarietà del tutto. Sarà esposta al pubblico a partire da martedì 4 settembre alle ore 18,30 all’Eremo di San Vitaliano di Casola.

Mercoledì 5 settembre alle ore 18.00 sarà la volta dell’ “Imprimatur Stampa” di Cathie Brousse nella Chiesa dell’Annunziata di Casertavecchia. L’artista francese lo definisce «un progetto pittorico che ha la sua fonte nel cuore della letteratura». Nello stesso posto vi saranno inoltre gli eventi della rassegna di scrittura sul tema «Il Sud non è magia». In esposizione ci saranno sette lavori, di cui tre dedicati a Vitaliano Brancati, tre a Marcel Proust e uno a Guy de Maupassant.

Settembre al Borgo si concluderà il 10 all’Eremo di San Vitaliano di Casola dove verrà presentato alle 19.30 il libro di Luca Palermo “Caserta 70 – movimenti artistici in Terra di Lavoro”, edito da Terre Blu, Caserta.

sdr