AGM Servizi Sanitari 582×215

Aversa, coronavirus/24 guariti, i casi positivi scendono a 66

Il sindaco: “evitiamo il ballo della mascherina”

Aversa– 10 nuovi positivi, ma 24 guariti, i contagi scendono quindi a 66. Il numero più alto di positivi è dipeso anche dal notevole numero di tamponi che le ASL stanno processando. Il sindaco tiene a sottolineare che tutti i cittadini coinvolti stanno bene e raccomanda di utilizzare sempre i dispositivi di sicurezza, anche perché un nuovo lockdown sembra improponibile, così come è utopistico multare tutti i passanti (che dovrebbero invece evitare “il balletto della mascherina”)

Il Post del sindaco Alfonso Golia

“Cari concittadini,

rispetto a ieri abbiamo 10 nuovi casi positivi e 24 guariti. Ad oggi quindi nella nostra città abbiamo 66 casi attualmente positivi e 43 guariti. Come sempre sottolineo, questi numeri si riferiscono a contagi “a catena”, tra congiunti.

Come già accaduto quando vi ho comunicato numeri più alti, ribadisco che non si tratta di contagi “dall’oggi al domani” ma conseguenti la grande mole di tamponi che la Asl sta processando. E questa è una cosa buona perché significa che si sta costantemente monitorando la situazione.

Oggi ho risentito tutti i concittadini coinvolti. In questi sei mesi non ho mai fatto mancare la telefonata del Sindaco con la vicinanza di tutta la città. Stanno bene fortunatamente, li ringraziamo per la collaborazione e mandiamo loro un affettuoso saluto anche da qui.

Leggo sempre i vostri commenti, nei limiti del possibile e faccio del mio meglio per rispondervi. Ricordo a chi me lo scrive spesso che non si può chiudere tutto. Se si chiude di nuovo è la fine. Anche se non posso certo prevede il futuro e quindi eventuali misure più restrittive. Così come voglio rammentare a chi individua nelle “multe” la soluzione di tutto, che non è pensabile multare tutte le persone che camminano, non è possibile essere dietro a ogni angolo, né possiamo intervenire certo con la forza per sfollare la gente. Quando i controlli girano inizia il “ballo della mascherina”: fin su al naso alla vista dei controllori, sotto al mento una volta superati. Siamo seri, comportiamoci responsabilmente e da persone mature.

In questo weekend lungo ci sarà l’affluenza ai seggi e poi la riapertura delle scuole. Un aumento potenziale di rischi che non dobbiamo correre indossando la mascherina ed evitando assembramenti. Basta poco.

Vi auguro buona serata e ci sentiamo domani. Come sempre sarò qui ad aggiornarvi”