Caserta . Lunedi’ 20 marzo 2017 incontro di presentazione del Comitato Caserta per EMILIANO

di ANTONIO DE FALCO

Anche per quanto riguarda la scelta del Segretario Nazionale il Pd  casertano si divide in correnti: ci sono i sostenitori del Ministro Orlando, quelli di Matteo Renzi e quelli , infine, di Michele Emiliano.

Lo scorso 14 marzo a Santa Maria C.V. e’ arrivato il Ministro Orlando, candidato alla carica  di Renzi . Un evento importante al quale hanno preso parte, fra gli altri, l’Onorevole Camilla Sgambato, l’Assessore al Comune di Caserta Franco De  Michele e il Consigliere Comunale di Caserta Matteo Donisi.

Questa sera ,all’Hotel Europa di Caserta, si sta svolgendo l’iniziativa ” In Cammino”  e promossa dalle associazioni  ” i Dem”  e ” Socialisti Democratici per Terra di Lavoro”, che sostengono la candidatura di Matteo Renzi . Presenti l’Europarlamentare Nicola Caputo , il Consigliere Regionale  Gennaro Oliviero  , Domenico Dell’Aquila  e Carlo Cerrito.

E’ prevista, infine ,   per lunedi’ 20 marzo 2017,  presso la sede  Pd provinciale di via Maielli , alle  ore 17.30 , la presentazione del Comitato Caserta per Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, candidato alla carica di Segretario Nazionale del Pd, le cui elezioni sono  fissate per il 30 aprile 2017.

Si tratta di un incontro pubblico   che rientra nell’ambito della campagna  nazionale  pro Emiliano al quale viene riconosciuto uno schieramento Pd prettamente ” uliveista”.   Pronti ad aprire gia’ dieci circoli territoriali in provincia di Caserta per la candidatura di Emiliano come Segretario Nazionale del Pd. ” Noi non vogliamo ricoprire poltrone – dicono i componenti del Comitato Organizzatore pro Emiliano – ma soltanto recuperare i valori autentici del partito”.

All’evento  parteciperanno  l’Onorevole Simone Valiante, salernitano , strenuo sostenitore di Emiliano ,  e l’Onorevole  Francesco Boccia, coordinatore nazionale della campagna a favore del Presidente della Regione Puglia.

In provincia di Caserta il gruppo pro Emiliano e’ stato costituito da esponenti politici molto vicini al Sindaco Carlo Marino  e anch’essi, come del resto lo stesso Emiliano,    E, se da un lato Carlo Marino   rimane fedele alla mozione  Renzi , la candidatura di Michele Emiliano , in provincia di Caserta, viene appoggiata da Carlo Corvino, da Mariana Funaro, da Gennaro Falco, da Benedetto Zoccola.

Alla base del sostegno nei confronti di Michele Emiliano lo spirito e la linea d’azione che per i  Renziani della prima ora ricorda lo stile politico del ” primo Matteo Renzi “: impulso , passione, attenzione verso la societa’ civile , valori che poi, secondo molti, l’ex Presidente del Consiglio avrebbe poi abbandonato . Al primo posto della campagna elettorale di  Michele Emiliano la lotta per l’affermazione della legalita’ che , nel mese di aprile,dovrebbe portarlo a Caserta ed a Casal di  Principe.

Michele Emiliano viene considerato l’ancora di salvezza del Pd , soprattutto di quello di Terra di Lavoro , dilaniato da lotte interne e, per molti,  senza alcuna   concreta iniziativa politica.

” Mi piacerebbe che il partito tornasse vicino alle persone, che fosse il partito di chi non conta nulla-  afferma Michele Emiliano -L’Italia è il nostro partito’. Noi abbiamo abolito l’idea dell’uomo solo al comando. Ed è per questo che “la figura del segretario e quella del premier devono essere separati. Se il segretario diventa premier deve lasciare la segreteria”, ha ribadito. Ma chiarisce che lui non ha  e conclude : ” La mia piattaforma  vorrei chiamarla Resistenza”.