Caserta, Parco Ameno-Falciano. Ladri acrobati minacciano un giovane residente e poi si danno alla fuga

di Giovanna Paolino

Caserta. Momenti di paura, questa sera, nel Condominio Parco Ameno sito in Falciano nei pressi della suggestiva chiesetta dedicata alla Madonna Assunta.

Alcuni ladri – quattro giovani-  si sono introfulati nel parco del condominio  recandosi in una parte isolata del giardino condominiale. Da qui i quattro si sarebbero organizzati per accedere all’interno di un appartamentoto sito al secondo piano in  modo alquanto semplice : tre di loro si sono predisposti per fungere da ” palo” mentre il quarto ha cominciato ad arrampicarsi attraverso le ringhiere dei balconi , dal piano terra  fino al secondo.

Tutto questo accadeva intorno alle ore 19.00 .

Sta di fatto che le cose non sono andate nel modo previsto dai giovani malviventi : proprio in quella parte di parco condominiale, mentre i i quattro delinquenti , erano pronti ad entrare nell’appartemento del secondo piano di uno dei palazzi del Parco Ameno,  si e’ trovato a passare un giovane che stava portando a passeggio il cane.

Il giovane ha cercato di scacciare i malviventi chiedendo ad alta voce aiuto ma da questi e’ stato minacciato e costretto ad allontanarsi. In ogni caso, il progetto criminoso dei ladri e’ sfumato anche per timore che il giovane , costretto alla fuga, ritornasse con i rinforzi.

Pertanto , i quattro sono scappati saltando il muro di cinta che divide il Parco Ameno con la piazzetta dedicata alla Madonna delle Grazie.

Resta comunque l’ansia dei residenti del Parco Ameno che da tempo subiscono sgradite ed indesiderate visite da parte di ladri e che evitano di uscire di casa per non ricevere al ritorno spiacevoli sorprese.

Il Parco, noto per l’ubicazione ” amena ” e tranquilla , e’ poi da circa 5 o 6 mesi  sede anche di un frequentato Centro Studi – Scuola Privata, al quale affluiscono quotidianamente studenti, docenti, gruppi formativi di alternanza per scuola-lavoro provenienti da varie parti della intera provincia di Caserta.

I residenti chiedono da tempo un maggiore controllo nella zona da parte delle Forze dell’Ordine affinche’ sia garantita la sicurezza delle famiglie e delle loro abitazioni.

A tutt’oggi, pero’, niente di fatto : rimane solo, purtroppo ancora,  la paura di persone oneste costrette a barricarsi in casa per timore dei ladri.

 

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetta Leggi di più