Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

CASERTA. PROGETTO S. P. R. A. – PROGETTO C.P. I. A. : LA CHIARA SPIEGAZIONE DELL’ ASSESSORE MADDALENA CORVINO

Di Antonio De Falco CASERTA.In molte città d’Italia negli ultimi tempi, si parla tanto della questione extracomunitari e dei progetti S.P.R.A.R, Abbiamo incontrato la Dott.ssa.Maddalena Corvino, Assessore alla politiche sociali con delega agli immigrati del Comune di Caserta che ci ha spiegato in modo chiaro e senza fare polemiche la posizione dell’amministrazione comunale a riguardo. ” Intanto voglio subito dire che sono molto dispiaciuta perche’ leggendo alcuni quotidiani online e non solo, ho capito quanti preconcetti ci sono su alcuni argomenti.
Il Comune di Caserta ha aderito al progetto S.P.R.A.R .che per chi non lo sapesse viene finanziato con fondi Europei stanziati per gli extracomunitari, ovvero richiedenti asilo o rifugiati politici. Naturalmente, abbiamo aderito in proporzione a quelle che sono le nostre possibilita’, difatti ad oggi, siamo riusciti ad ospitare nelle case di accoglienza, 200 adulti e 22 bambini. A Maddalena Corvino abbiamo chiesto anche del C.P.I.A., centro istruzione scolastico per adulti, che ha suscitato negli ultimi giorni qualche polemica, sembra infatti che i residenti di San Clemente, posto individuato per la sede, si siano lamentati o meglio preoccupati perche’ temono che il centro nascente possa essere frequentato per lo più’da extracomunitari che quindi potrebbero ” invadere” il paese. Anche su questo argomento l’ assessore Corvino è’stata molto chiara:”il C.P.I.A. Non è’altro che un centro di istruzione per adulti, non concepisco né capisco altri discorsi, le persone che frequenteranno il centro saranno tutte da noi selezionate e controllate, mi rifiuto di pensare che nel 2017 ci sia ancora qualcuno che usa il colore della pelle come mezzo di misura per valutare la delinquenza o meno dele persone. In pratica il C.P.I.A non e’ altro che una scuola serale – continua Corvino-per di più istituzionale che da una possibilità’agli adulti che non l’ hanno fatto da giovani, di prendersi semplicemente la licenza media o un diploma. Mi dispiace, conclude Maddalena Corvino che qualcuno stia cercando di strumentalizzare la delibera congiunta voluta da Me, dall’assessore alla cultura Dott.ssa Borrelli e dall’ assessore ai beni immobili Dott. Pontillo per altri fini, divulgando inoltre, informazioni che sono lontane da quella che e’la realta’ ma soprattutto creando allarmismi gratuiti e infondati.”

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale