Caserta. Settimana Nazionale Lasciti AISM: domani, 24 gennaio, il convegno presso la Biblioteca Comunale

di Giovanna Paolino

Caserta. Si svolgera’ domani , giovedi’ 24 gennaio 2019 , presso la Biblioteca ” Ruggiero” di via Lodati  l’incontro con i Notai per i Lasciti Testamentari .

L’evento si avvale del patrocinio del Comune di Caserta e  si inserisce all’interno della Quindicesima Edizione della Settimana Nazionale dei Lasciti  – 21/ 27 gennaio – organizzata dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla  con la collaborazione e con il patrocino del Consiglio Nazionale del Notariato  e durante la quale sono organizzati 52 incontri su tutto il territorio nazionale.

Questi i  Relatori  che  domani daranno il loro contributo all’importante evento AISM:

– Il Presidente del Consiglio Notarile di S.Maria C.V. Alessandro de Donato

– La Presidente dell’ AISM di Caserta Francesca Plastina

– La Vice Presidente dell’ AISM di Caserta Stefania Salzillo

– Il Vice Sindaco del Comune di Caserta Franco De Michele

– L’Assessore del Comune di Caserta Maddalena  Corvino

– La Responsabile della Biblioteca “Ruggiero” di Caserta Maria Lidia Raffone.

A parlare con noi  Francesca Plastina , Presidente AISM di Caserta.

“Sostenere con una disposizione testamentaria l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e la sua Fondazione significa dare un futuro alla ricerca scientifica – spiega  –  per trovare la causa della SM e la cura definitiva e garantire oggi una buona qualità di vita”.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. La SM in età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, portando all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica.

“Molti di voi – continua il Presidente Plastina- si saranno chiesti come mai l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, ha pensato di organizzare questi incontri sul tema dei lasciti testamentari.

L’obiettivo è quello di offrire alla cittadinanza un servizio informativo, garantito da specialisti del settore, sul tema del testamento e dei “lasciti solidali. Le richieste di informazioni provenienti da tutta Italia su questo tema – dice  Francesca Plastica- sono infatti in costante aumento e denotano un interesse crescente ad approfondire i diversi aspetti legati a questo argomento”.

Ed aggiunge: “Giusto per darvi qualche dato, dal 2012 al 2016 è triplicata la popolazione che sceglie con il suo gesto altruista di sostenere progetti e iniziative di organizzazioni no profit. Nello specifico, il 55% della popolazione italiana è propensa a lasciare qualcosa di sua proprietà ad Associazioni no profit . Quindi un’opportunità unica per approfondire il tema delle successioni testamentarie e scoprire come, attraverso un lascito solidale, sia possibile dare un futuro alla Ricerca Scientifica su questa grave patologia del Sistema Nervoso Centrale”.

In questa “sette giorni” dell’iniziativa i notai saranno gratuitamente a disposizione dei cittadini, per informare, spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio e per sensibilizzare sull’importanza dei lasciti per realizzare i più importanti progetti di AISM e della sua Fondazione (FISM).

Oggi fa testamento solo l’8% gli italiani, quasi 9 milioni gli over 55 che dichiarano di conoscere e di riflettere sull’opportunità di fare un lascito solidale. A donare per una buona causa sono soprattutto le donne, oltre il 60% del totale. L’Italia si conferma come il paese che meglio tutela i diritti degli eredi per tradizione e cultura, ma si piazza tra gli ultimi posti – rispetto agli altri paesi europei soprattutto del Nord – per il numero dei testamenti redatti.

“Fare un lascito “solidale” – conclude  la volontaria AISM Caserta Maria Grazia D’Andrea – è un atto di valore e di amore, alla portata di tutti e non costa niente; non è vincolante e non va a toccare i diritti dei propri cari.

 

Tanti, infatti, ancora non sanno che si può lasciare un bene mobile come un piccolo oggetto, una qualsiasi somma di denaro, azioni e titoli d’investimento o un immobile – terreno o un appartamento – di qualsiasi valore, oppure sottoscrivere una polizza vita senza ledere i diritti dei propri cari”.

Per informazioni chiamare il numero verde 800.094.464 oppure visitare il sito www.aism.it/lasciti.