Caserta, STOP AL RIMPASTO. Il gruppo di OBIETTIVO COMUNE contro il presunto ingresso di Camillo Federico in Consiglio Comunale

CASERTA – Il gruppo Obiettivo comune (Domenico Guida, Donato Tenga, Gianni Megna e Roberto Peluso) assume una posizione netta contro l’ingresso di Camillo Federico in consiglio comunale.

L’ex assessore all’Ambiente può subentrare a Dora Esposito se l’esponente socialista diventa assessore così come stabilito dall’accordo tra i consiglieri regionali Giovanni Zannini ed Enzo Maraio che ha portato alla lista unica Cd-Psi. Ecco il documento:

Leggiamo in questi giorni di ipotetici e presunti rimpasti in seno all’esecutivo del Comune di Caserta; di patti potenziali nell’imminenza delle elezioni provinciali. Registriamo con stupore tali presunte manovre e ci domandiamo (e tali domande le giriamo ai diretti interessati), convinti che il tutto sia il solo frutto di scoop giornalistici, come sia possibile che un ex assessore della giunta Marino (persona per altro stimabilissima e competente), dimessosi per fare spazio ad altri, possa entrare adesso con surroga in consiglio comunale. Si auspica per il bene della città che tali notizie pubblicati da alcuni mezzi di informazione non corrispondano alla verità per non creare ulteriori squilibri tra i vari gruppi consiliari di maggioranza che porterebbero ad una non buona amministrazione.