Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

CASTEL VOLTURNO. Al Centro Fernandes il musical Naufragai in terra con il mare dentro di Salvatore Nappa e Padre Antonio Guarino

NUNZIO DE PINTO

Al Centro Fernandes il musical Naufragai in terra con il mare dentro di Salvatore Nappa e Padre Antonio Guarino

CASTEL VOLTURNO – Dove le parole, le canzoni, i versi s’intersecano con le trame melodiche, con la pulsazione dei ritmi e del cuore. Passaggi e scambi di parole, scrittura e voce, lettura ed ascolto, oriente ed occidente, italiano e arabo s’intrecciano sul tema del mare. È questo il senso del recital teatral-musicale dedicato ai Popoli del Sud del Mondo dal titolo: “Naufragai in terra con il mare dentro……” del napoletano Salvatore NAPPA, musicista, poeta, scrittore, scenografo, regista di film impegnati nel sociale, volontario per l’Associazione Onlus “Jerry Essan Masslo” di Castel Volturno, che sarà portato in scena Giovedì 28 dicembre 2017 con inizio alle ore 19.00 presso il Centro Fernandes di Castel Volturno, grazie alla fattiva collaborazione delle Associazioni “Black and White” e “Noi e Piscinola”. Il nuovo recital teatral-musicale di Salvatore Nappa e Padre Antonio Guarino, Missionario Comboniano, ispirato alla storia, alla sofferenza dei popoli del Sud del mondo propone un’efficace racconto tra musica, poesia, cinema e letteratura. La voce calda degli interpreti, accompagnate dal Nigerian Chorus, con al piano Raffaele Marzano, rende la performance di grande impatto emotivo, per la narrazione del tormento di quanti, in ogni epoca, tra amarezza e speranza, lasciano la propria terra, per garantire un futuro dignitoso alle proprie famiglie. Durante la serata saranno proposti interventi di musica, cinema, poesia e riflessioni legate al tema dell’immigrazione. L’intento, infatti, è quello di riflettere sull’importanza dei valori dell’uguaglianza, della libertà e dell’autodeterminazione dei popoli nella società globale, in cui guerre, discriminazioni e violazioni dei diritti civili continuano ad occupare le cronache. L’arte sensibilizza l’opinione pubblica a temi sociali ed aiuta a riscoprire l’importanza delle proprie radici, della propria storia, in qualunque parte del mondo. La particolarità del tema, l’efficacia della commistione tra musica, cinema e letteratura, ci consentono un confronto con un pubblico ampio. Il Natale sarà veramente compiuto quando ognuno di noi aprirà il suo cuore, le sue braccia per l’accoglienza dei poveri. Ad interpretare il recital Teatral-musicale saranno: Antonio Guaroni, Sergio Agustoni, Missionari Comboniani, Salvatore Nappa, Studenti Collegio Missionario Comboniano Casavatore. “Siamo disponibili” ha affermato Salvatore Nappa – “ad “esportare” lo spettacolo anche in altre comunità, a titolo completamente gratuito, con solo un modesto rimborso spese, affinché tutti possano partecipare ai problemi dei più sfortunati, dei migranti del Sud del Mondo”. Salvatore Nappa, nato a Napoli il 13 gennaio 1953, è Diplomato in regia televisiva e cinematografica presso la Libera Università Europea dello Spettacolo Urbisaglia Macerata. Nel 1985 fonda insieme a Peppe Lanzetta la Compagnia degli Eroi. Mette in scena con lo stesso Lanzetta gli spettacoli: Blues da marciapiede – En Attendant Toto re – Il Gran papà – Bomba Atomica e Napoletano Pentito. Nel 1989 la sua prima pubblicazione “L’Umana bestia” edito da Gallina Editore. Nel 1998 pubblica il libro “Storie di napoletana folli” edito da Edizioni del Delfino. Nel 2005 inizia la collaborazione con l’Associazione Jerry E. Masslo e con i ragazzi immigrati porta in scena gli spettacoli “Neri di tutti i colori”, “Klan-Destini”, “Non tutti i neri vengono per nuocere”, “La ballata delle anime perse”. Ha vinto a Cartagine (Tunisia) il premo premio al Festival Internazionale di poesia denominato “De La Créativitè”, indetto dall’Associazione “Je T’Aime Mon Pays”, con il suo libro di poesie dal titolo “Aldilà del mare” corredato da un cd contenente 9 brani di musica etnica.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale