CORDOGLIO DIPARTITA GIOVANNI D’ANDREA, DELEGATO CISAS

Caiazzo.  Giovanni D’Andrea, punto di riferimento sociale di tutta la zona caiatina, non è più. Improvvisamente è scomparso lasciando un grosso vuoto in tutta la città di Caiazzo nonché fra i numerosi amici con i quali parlava sempre della sua storica ed amata Caiazzo. Tutti si rivolgevano a lui, che continuamente interveniva presso le varie Istituzioni e gli Organi di Informazione per segnalare le varie problematiche della zona caiatina.

Giovanni D’Andrea, lavoratore onesto e sensibile, si interessava con impegno anche di sindacalismo e di assistenza. Delegato della disciolta Cisnal, continuò il suo impegno sociale con la Confederazione Cisas, di cui divenne anche delegato zonale.

Fu tra i primi in Italia ad organizzare, presso la sala consiliare di Caiazzo – insieme al direttore di Teleradio Caiazzo, Giovanni Costa – un importante ed affollato Convegno su un argomento del momento e di grande attualità anche oggi “Occupazione, Mercato del lavoro, Legge 223/91”. Relatori il presidente della Commissione Regionale per l’Impiego della Campania, Mario De Florio ed il direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro, Biagio Savinelli. Qualificati interventi anche da parte del senatore Antonio Ventre, uno dei relatori della Legge, e del sindaco dell’epoca di Caiazzo Giuseppe Sorbo.

La notizia della sua scomparsa ha colpito tutta la Cisas, in particolare il Segretario regionale Mario De Florio e gli amici Clemente Porrino e Vincenzo De Simone – con i quali ha collaborato per decenni – e che partecipavano sempre a tutti gli incontri sindacali, che Giovanni organizzava nella zona agricola del caiatino.

Giovanni ha lasciato un vuoto incolmabile nella sua Caiazzo, nella Cisas ed in quanti lo ebbero a conoscere.