CORONAVIRUS – Invito ad un volontario isolamento in casa per una cittadina di Marcianise rientrata da Codogno

Questa cittadina ha condiviso il viaggio di rientro a Marcianise da Codogno, epicentro per l’Italia del coronavirus – Covid 19, con altre due concittadine. Anche per loro è scattato l'avviso di un volontario isolamento in casa

MARCIANISE – Il Sub-Commissario Straordinario del Comune di Marcianise, dr. DE ANGELIS, in data domenica 23 febbraio 2020, ha inviato a tre cittadine di Marcianise: P.A., R.M.G., e R.C., l’invito ad un “volontario isolamento presso il proprio domicilio e ad attendere che vengano espletati i necessari controlli, ottemperando alle prescrizioni dall’ASL competente per territorio.

La stessa missiva è stata inviata alla Prefettura di Caserta, al Servizio Sanitario – Dipartimento Prevenzione Collettiva, all’ASL Caserta – Dipartimento di Marcianise, all’Ospedale Cotugno – Reparto Malattie Infettive Napoli, e, per conoscenza sia al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Marcianise e sia al Comando Compagnia Carabinieri di Marcianise.

Tutto è nato nel corso della giornata di domenica, 23 febbraio 2020, quando il Comandante della locale Polizia Municipale ha avuto notizia che una cittadina di Marcianise, in data 22 febbraio 2020, era rientrata dalla città di Codogno (in provincia di Lodi), epicentro per l’Italia della diffusione del Virus 2019-nCoV (comunamente denominato Coronavirus), dagli impegni di lavoro, e successivamente entrava in contatto con altre due concittadine di Marcianise con le quali ha condiviso parte del percorso del rientro.

Accertatosi che la cittadina era ancora presente in città, ha immediatamente proceduto ad allertare l’ASL competente per territorio ed il Commissario Straordinario del Comune di Marcianise.