De Florio (Cisas); “20 Maggio, una data da non dimenticare. Venne approvato lo “Statuto dei Lavoratori”

Peccato che, ora – dopo 70 anni – non è possibile tutti assieme ricordare quella bella giornata. I protagonisti di quell’avvenimento sono tutti scomparsi. Resta solo il sottoscritto, che vuole ricordarli tutti con l’amicizia, la stima e l’affettuosità di sempre", ha concluso Mario De Florio – Segretario Cisas Campania

CASERTA – “Una data da non dimenticare, quella del 20 Maggio 1970, che vide la nascita della ben nota legge n. 300, conosciuta in seguito come Lo Statuto dei Lavoratori, che ebbe a regolare i rapporti tra lavoratori e datori di lavoro”. A ricordarlo è Mario DE FLORIO, Segretario regionale del Sindacato CISAS.

“Proprio quel 20 maggio di 70 anni fa, nello studio del Ministro del lavoro in Via Flavia a Roma, erano presenti assieme al ministro Brodolini, i Segretari Provinciali dei Sindacati più rappresentativi della provincia di Caserta, i quali – quasi ogni giorno – si recavano al Ministero del Lavoro, nel tentativo di salvare la Saint Gobain, il più grande stabilimento di Caserta, che dava lavoro a migliaia di casertani.

Quel giorno” – ha ricordato l’esponente sindacale casertano – “dal ministro Brodolini, erano presenti Salvatore Caristo, Antonio Piccolo, Mario De Florio e Livio Del Prete, i quali stavano discutendo della crisi Saint Gobain nel tentativo di ottenere la Cassa Integrazione, all’epoca difficilissima ad averla.

All’improvviso, entrò di corsa nella stanza il professor Giugni, segretario del ministro ed in seguito eletto senatore, che contentissimo ed alta voce annunciò che il Parlamento, proprio allora, aveva approvato la Legge n.300. Lo studio esplose letteralmente dalla gioia di tutti i presenti.

Fu quella una giornata meravigliosa per i dirigenti dei sindacati casertani, che – oltre ad apprendere la bella notizia – riuscirono anche ad ottenere la promessa della concessione della Cig, consentendo così allo stabilimento di ristrutturarsi ed operare ancora per qualche anno.

Peccato che, ora – dopo 70 anni – non è possibile tutti assieme ricordare quella bella giornata. I protagonisti di quell’avvenimento sono tutti scomparsi. Resta solo il sottoscritto, che vuole ricordarli tutti con l’amicizia, la stima e l’affettuosità di sempre”, ha concluso Mario De Florio – Segretario Cisas Campania”.