AGM Servizi Sanitari 582×215

De Florio (CISAS): “Occorre una maggiore vigilanza nella zona mare di Cellole e Sessa Aurunca per contrasto ai furti”

"Le Amministrazioni comunali, però, avrebbero dovuto attuare anche un maggior contrasto ai furti e danni alle abitazioni" ha affermato Mario DE FLORIO, Segretario Regionale Cisas Campania

CELLOLE – Il divieto ai proprietari di case, anche se residenti, di recarsi a Baia Domitia, adottato dalle amministrazioni di Cellole e Sessa Aurunca in occasione della Pasquetta, secondo la Segreteria della Cisas è stato un provvedimento senz’altro positivo perché è servito ad evitare eventuali assembramenti, vigente il Coronavirus.

“Le Amministrazioni comunali, però, avrebbero dovuto attuare anche un maggior contrasto ai furti e danni alle abitazioni” ha affermato Mario DE FLORIO, Segretario Regionale Cisas Campania.

E’ stato vietato ai residenti anche il poter recarsi in zona per controllare le loro case in balia dei ladri per verificare eventuali danni alle loro proprietà.

La Cisas chiede una maggiore vigilanza nella zona mare ed , in futuro, consentire ai proprietari, specie se residenti, di poter accedere alle loro case, anche perché trattasi di persone responsabili, che pagano tasse e tributi per servizi che non hanno o che ricevono solo per pochi giorni all’anno.