AGM Servizi Sanitari 582×215

Difesa: Calvisi, dalla lotta al nazi-fascismo nasce la nostra costituzione, la nostra democrazia

Lo ha dichiarato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Giulio Calvisi, intervenendo mercoledì mattina, 5 febbraio 2020, in occasione della cessione del drappo del 32° Battaglione c/carro Granatieri di Sardegna al Museo storico della Brigata Granatieri, da parte dell’ANPI

NAPOLI – “La restituzione di questo drappo, custodito con cura per tantissimi anni da Walter Barni, militare italiano che prese parte alla Resistenza e alla Guerra di Liberazione, rappresenta il messaggio più forte che ci ha voluto trasmettere, a nome suo e a nome di una generazione di soldati che decisero dopo l’8 settembre di stare dalla parte giusta”.

Lo ha dichiarato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Giulio Calvisi, intervenendo mercoledì mattina, 5 febbraio 2020, in occasione della cessione del drappo del 32° Battaglione c/carro Granatieri di Sardegna al Museo storico della Brigata Granatieri, da parte dell’ANPI. Walter Barni era un caporale del 32° battaglione controcarri che fece parte del Corpo di spedizione italiano in Russia nel 1942.

Rientrato in Italia, decise di stare dalla parte dei partigiani e liberare il Paese dal nazi-fascismo. Custodì il drappo del battaglione fino al 2012, quando decise di donarlo all’ANPI. “Ringrazio il Presidente dell’ANPI, Carla Nespolo, e tutti gli associati, per averci onorato di un dono così prezioso. Questa toccante e generosa iniziativa ricorda le lotte dei partigiani, il contributo dei nostri soldati alla Guerra di Liberazione, il sacrificio di tante vite spese per liberare l’Italia dal nazi-fascismo.

Il ricordo di quel sacrificio a servizio della libertà deve spingerci oggi a continuare a tenere alta la guardia contro i pericoli vecchi e nuovi che possono mettere in pericolo la nostra democrazia”.