Ivan La Cioppa presenta il suo libro ” La legione venuta dal mare”

Stamane, nell'aula consiliare della città di San Prisco, l'Associazione Culturale guidata da Carlo Artieri e in presenza di V. N. Russo, Giornalista, è stato presentato il primo libro scritto  dal giovane avvocato Ivan La Cioppa dal titolo " La Legione venuta dal mare".

di Carmine Eliseo
San Prisco– Stamane, nell’aula consiliare della città di San Prisco, l‘Associazione Culturale guidata da Carlo Artieri e in presenza di V. N. Russo, Giornalista, è stato presentato il primo libro scritto  dal giovane avvocato Ivan La Cioppa dal titolo ” La Legione venuta dal mare”.

Presenti il nonno materno, zio Giovanni, la mamma Carmela con la zia e lo zio Franco visibilmente emozionati. A fare gli onori  di casa, il primo cittadino dottor Domenico D’Angelo mentre all’ultima fila faceva capolino l’ex assessore alla Cultura, dottor Francesco Paolino.

Il libro  narra le gesta del glorioso corpo ‘speciale’ dell’antica Roma.

Questa la trama del romanzo.

Sono tempi incerti per l’impero romano. L’imperatore Nerva non ha le capacità per governare e il generale Marco Ulpio Traiano cerca di fare il possibile per difendere il limes danubiano. Approfittando di questa situazione precaria, i barbari sono diventati irrequieti lungo le sponde del Danubio. Ai soldati della leggendaria Legio I Adiutrix, stanziata a Brigetio, è demandato il compito di combattere gli infidi Iazigi e salvare alcuni commilitoni catturati. Il decano Caio Flavio Aquila e i suoi compagni, sprezzanti del pericolo e con un diverso modo di combattere rispetto agli altri soldati di Roma, lotteranno strenuamente e faranno onore all’aquila della propria legione.

Un‘opera senza dubbio appassionante la cui presentazione e’ stata accompagnata dalla presenza  dei rappresentanti dell’associazione culturale ‘Legio I Adiutrix I’. Un Gladiatore  ha spiegato a tutti i presenti  le parti varie parti dell’ armatura  romana con gli annessi strumenti di difesa.

Il  dottor Barricelli si e’ soffermato  sulle motivazioni che hanno  spinto Ivan a scrivere questo libro, dopo appena un mese che frequentava  l’ associazione culturale. Un ‘opera nella quale il protagonista rappresenta l’anima intrinseca dell’autore .

Gremita la sala e al tavolo della presidenza un giovane grafico nonchè creatore delle immagini che accompagnano le pagine di questo libro .

Ivan La Cioppa, Sanprischese doc, 40 anni  e’ figlio di Luigi,   grande numero 10 della locale societa’ di calcio U.S. San Prisco di cui era presidente il compianto zio Ninuccio Casertano.

Come si suol dire buon sangue non mente:  Luigi La Cioppa, papà di Ivan, infatti, ha avuto un passato di assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione nella giunta guidata dall’ing. Francesco Zibella.

Da indiscrezioni abbiamo anche appreso che Ivan già sta lavorando intensamente alla scrittura di un secondo romanzo  nella speranza che egli possa raccontare anche  della città di San Prisco, visto che sono in pochi che parlano di questa ridente cittadina, ai piedi dei Colli Tifatini, ove è avvenuta una memorabile battaglia storica e dove per alcuni giorni ha soggiornato un grande guerriero con i suoi elefanti.