Ladra d’appartamento col Reddito di Cittadinanza

Avevano messo a segno un colpo anche a Santa Maria a Vico

Una coppia di quarantenni di Casalnuovo di Napoli, lui 42 anni, lei 40, è stata arrestata dai Carabinieri di Baiano per furto pluriaggravato su ordine del Gip del Tribunale di Avellino. L’uomo è finito in carcere, mentre per la donna è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

L’indagine, coordinata dai carabinieri della stazione di Monteforte Irpino riguarda una serie di furti in abitazioni avvenuti questa estate. Ben ventidue quelli contestati, di cui uno a Santa Maria a Vico, ed ha consentito di svelare l’esistenza di un vero e proprio business illecito operato dai due napoletani. Ad essere presi di mira erano garage e cantine da cui rubavano merce di valore, come biciclette elettriche e di prestigio, o attrezzi da lavoro come decespugliatori, motoseghe. La refurtiva veniva poi consegnata in un mercatino dell’usato della provincia di Caserta.

I furti avvenivano tramite auto prese a noleggio, le stesse utilizzate per i sopralluoghi prima di ogni furto. Proprio dalle targhe i carabinieri hanno cominciato le loro indagini, utilizzando anche i sistemi di videosorveglianza delle abitazioni prese di mira ed in particolare quelli del Comune di Monteforte Irpino Mercogliano ed Avellino, in quanto integrati da lettori di targa. A ciò si aggiungono anche le testimonianze di alcune vittime che avevano sorpreso i due ad asportare i propri beni. Si è arrivati alla loro identificazione attraverso i numeri di targa delle auto che di volta in volta venivano utilizzate dalla coppia. Su disposizione del Gip del Tribunale di Avellino, l’uomo è stato trasferito nel carcere di Poggioreale mentre nei confronti della donna, percettore del reddito di cittadinanza, è scattato l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Per la coppia l’accusa è di furto pluriaggravato.