Lusciano, per i comuni dell`Ambito C07 fondi per le donne con alopecia malate oncologiche

Ambito C07, composto anche dai comuni di: Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, San Cipriano D`Aversa, Casal di Principe, Casapesenna, Frignano, Villa Literno e Villa di Briano.

“Attorno all`alopecia persiste ancora una sorta di stigma sociale. Non se ne parla volentieri e chi ne soffre spesso fa di tutto per nasconderla. Questo circolo vizioso non aiuta e, soprattutto, alimenta l`ignoranza e la diffidenza. Per questo, per l`Ambito C07 e` stato stanziato, dalla Regione Campania con decreto dirigenziale n. 415 del 28/11/2018, un piccolo contributo per un progetto sperimentale volto ad avviare azioni di sostegno alle donne con alopecia da chemioterapia e alle loro famiglie”.

Ad annunciarlo e` Nicola Esposito, sindaco di Lusciano, capofila dell`Ambito C07, composto anche dai comuni di: Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, San Cipriano D`Aversa, Casal di Principe, Casapesenna, Frignano, Villa Literno e Villa di Briano. Ad usufruire del contributo possono essere tutte le donne con alopecia, provocata da una malattia oncologica, che risiedano in uno dei dieci comuni dell`Ambito C07.

“Purtroppo l`alopecia colpisce circa 145 milioni di persone al mondo, circa una su 50” – spiega Maria Consiglia Conte, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Lusciano – “ed è molto frequente nella fascia di età che va dai 20 ai 40 anni. Ha diverse cause e, tra queste, ci sono le terapie oncologiche. Alla sofferenza e all`impatto psicologico che il tumore ha, si aggiunge anche la debilitazione del fisico. La Regione Campania ha inteso destinare risorse specifiche e bloccate con un Fondo per il contributo all`acquisto di ausili destinati alle donne con alopecia da chemioterapia”.

Un piccolo aiuto volto a confermare la presenza delle Istituzioni per un problema molto sentito e diffuso in tutta la Campania. “Tutte le donne interessate, che risiedono nei dieci comuni dell`Ambito C07, potranno recarsi presso gli sportelli del Segretariato Sociale, in tutte le case municipali” – conclude Ernesto Di Mattia, coordinatore dell`Ambito C07 – “per reperire le informazioni e compilare la cartella sociale per l`accesso al contributo. Il cancro, piu` di ogni altra malattia, esige uno sforzo costante e ripetuto di adattamento. L`auspicio e` che le risorse stanziate aiutino a lenire l`impatto psicologico del disagio, provocato dalla comparsa dell`alopecia”.