MOZIONE SULL’UTILIZZO DEL TEATRO COMUNALE DELLA LEGALITA’.

Puocci: L’obiettivo è permettere finalmente alle nostre scolaresche l’utilizzo gratuito del teatro.

CASAL DI PRINCIPE – è stata protocollata dal consigliere comunale Costantino Puocci una mozione consiliare affinché il Consiglio si esprima circa le condizioni di assegnazione del teatro comunale della legalità di Casal di Principe. Torna sistematicamente il nodo della gestione del patrimonio comunale e il conflitto, più o meno velato, con il Consorzio AgroRinasce. Oltre al primo firmatario Puocci, sono quattro i consiglieri comunali che  hanno sottoscritto il documento che verrà discusso quanto prima dell’assemblea cittadina. Stefano Coronella, Vincenzo Simeone, Luigi Petrillo e Antonio Borrata. “L’Amministrazione comunale di Casal di Principe destina molti degli immobili confiscati alla criminalità organizzata ad un uso sociale e alcuni di questi fabbricati sono divenuti scuole. È innegabile che per quanto siano state modificate, dette abitazioni, non sono comode o funzionali  come quei plessi nati con tutti i requisiti strutturali tipici degli edifici scolastici – sottolinea l’avv. Puocci –. Tra i beni comunali fa parte il teatro della legalità, gestito da sempre dal consorzio AgroRinasce. “Lo scopo  è modificare le condizioni di assegnazione dell’immobile e permettere alle nostre scolaresche poche volte all’anno un utilizzo gratuito di un luogo tanto simbolico”. Essendo la struttura in concessione d’uso al consorzio AgroRinasce chiunque voglia utilizzare l’immobile deve obbligatoriamente corrispondere un fitto, per questo l’esponente di FdI pone l’accento sulla necessità “di modificare le condizioni di assegnazione o quantomeno stipula di un protocollo d’intesa tra Comune, Istituti Comprensivi cittadini e Consorzio  affinché l’Ente Comune si accolli l’onere delle spese di utilizzo per pochi appuntamenti culturali o didattici in favore delle scolaresche casalesi ospiti in strutture prive di simili spazi”.

Ross.Ni.